Moie, sindaco e assessori a mensa con gli alunni della Primaria

MOIE – Il sindaco Giancarlo Carbini e l’assessore alla Pubblica istruzione Silvia Badiali, insieme alla responsabile del Servizio Tiziana Barchiesi e alla sua vice Tiziana Cuicchi, ieri mattina (martedì 29 ottobre) hanno voluto condividere con gli alunni il pasto alla mensa della scuola primaria Martin Luther King di Moie. Erano presenti anche il dirigente scolastico dell’Istituto comprensivo “Carlo Urbani” Nicola Brunetti e la vicaria Maria Luisa Rossetti

Lo scopo – spiegano il sindaco Carbini e l’assessore Badiali – non è stato soltanto quello di pranzare festosamente insieme ai bambini del tempo pieno e alle loro insegnanti ma anche di visitare la nuova cucina, realizzata accanto al nuovo Polo scolastico ed entrata in funzione a settembre, all’inizio delle lezioni. Una cucina moderna, spaziosa, dotata di tutti i confort e magistralmente coordinata dalla capocuoca Silvana Barigelli che, insieme a tutte le collaboratrici, preparano tutti i giorni, con dedizione e impegno fuori del comune, pasti di qualità ai bambini della scuola d’infanzia e della primaria con ingredienti selezionati e soprattutto lavorati a mano”.

 

Sindaco e assessore ci tengono inoltre a sottolineare come “nonostante i tagli siamo anche quest’anno riusciti a garantire un ottimo livello dei pasti, riuscendo fra l’altro a far coincidere l’inizio del servizio mensa esattamente con l’inizio dell’anno scolastico”.

Un servizio mensa per cui l’aggettivo “modello”, utilizzato per la scuola di via Venezia, in un articolo a tutta pagina, dal quotidiano “La Repubblica”, non è certo esagerato.

Le cuoche preparano quotidianamente i pasti – osservano il sindaco e l’assessore alla Pubblica istruzione – con prodotti selezionati e locali con la loro maestria e abilità. Siamo ancora riusciti a far sì che portate come il minestrone, la macedonia, i dolci siano preparati manualmente con ingredienti freschi dalle stesse cuoche. Presto organizzeremo un incontro in cui faremo visitare la mensa e la cucina ai genitori e spiegheremo loro la composizione del menù e la preparazione dei pasti, con il gran lavoro che c’è dietro da parte di tutti gli addetti che troppo spesso restano nell’ombra”.

Da metà settembre, quindi, la preparazione dei pasti non avviene più nella sede della scuola dell’infanzia, in via Torino, ma direttamente all’interno del nuovo polo scolastico. Nei nuovi locali della cucina, ampi e funzionali, avvengono la cottura e la preparazione dei pasti sia per la scuola primaria che per la materna. Sono 275 (117 della primaria e 158 della scuola dell’infanzia) i piccoli utenti che usufruiscono del servizio mensa.

L’Amministrazione ha messo a bilancio per il 2013, solo per l’acquisto delle derrate alimentari, una cifra di 65 mila euro.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*