Monsano in lutto, oggi i funerali di John e Kennedy annegati in mare

MONSANO – Comunità nigeriana in lutto, questa mattina, per i funerali di John Oseghale e Kennedy Isidohemen, i due giovani nigeriani, rispettivamente di 20 e 25 anni, annegati in mare davanti alla spiaggia libera di Torrette di Ancona il 12 agosto scorso. I due stavano facendo il bagno con degli amici, in una giornata di mare, accompagnata dal caldo e dal sole. Poi avevano deciso di tuffarsi dagli scogli, per divertirsi, ma nessuno dei due era più riemerso dall’acqua.

Inizialmente dati per dispersi, i loro corpi erano stati ritrovati all’indomani della segnalazione, dopo varie ore di ricerca effettuata dai mezzi della Guardia Costiera insieme ai vigili del fuoco intervenuti con la squadra degli specialisti Portuali, il personale SA (Soccorritore Acquatico) e i Sommozzatori di Ancona. Le salme erano state poi trasferite al porto di Ancona e infine all’obitorio degli Ospedali Riuniti, a disposizione del pm Rosario Lioniello: la morte dei due giovani, sarebbe dovuta ad annegamento innescato da ferite alla testa causate dai tuffi con conseguente perdita dei sensi.  Entrambi richiedenti asilo, vivevano a Monsano da alcuni mesi, ospiti della comunità di accoglienza Vivere Verde Onlus di Senigallia, dov’erano arrivati un anno fa con il sogno di una vita migliore. La funzione è stata celebrata dal pastore della Chiesa Evangelica di Chiaravalle. Presenti al rito Roberto Campelli, sindaco del Comune di Monsano, insieme agli assessori e a tutti consiglieri comunali; i delegati dell’Ambasciata nigeriana in Italia; il dott. Michele Basilicati della Prefettura di Ancona.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*