Monsub Jesi: un quinto ed un secondo posto agli italiani di apnea indoor

NOVARA – Grande soddisfazione per il club Monsub di Jesi che conquista a Novara, durante i Campionati Italiani Estivi di Apnea Indoor, un ottimo quinto ed un secondo posto, a solo dieci decimi dal primo. Si tratta di Stefania Pincini, ad un soffio dall’oro nella competizione di statica. Quinto classificato, alle spalle di grandi atleti mondiali, Dario Gattini nell’apnea dinamica con attrezzi bipinne.

Di seguito il comunicato ufficiale della Fipsas: “Si sono svolti a Novara, presso la piscina dell’Impianto Sportivo Comunale del Terdoppio, dal 17 al 19 Maggio 2019, i Campionati Italiani Estivi Open di Apnea Indoor – specialità: apnea endurance 8×50 m, apnea dinamica senza attrezzi, apnea speed 100 m, apnea statica, apnea endurance 16×50 m, apnea dinamica con monopinna e apnea dinamica con pinne con stile alternato.
Ad aggiudicarsi il primo dei Campionati Italiani in programma, vale a dire quello di apnea endurance 8×50 m, sono stati Martina Mongiardino e Angelo Sciacca, entrambi della USS Dario Gonzatti, con i tempi, rispettivamente, di 4’ 39’’ e 52 e 4’ 12’’ e 43. Alle spalle della pluricampionessa genovese si sono piazzate Isabella Brambilla, di NPS, seconda con 5’ 22’’ e 94, e Chiara Zaffaroni, dello Sporting Club 63, terza con 5’ e 37’’. Hanno completato il podio maschile Stefano Konjedic, della Società Euro Team, argento con 4’ 29’’ e 20, e Marco Dinarelli, di SottoSotto, bronzo con 5’ 49’’ e 83.
Nel Campionato Italiano di Apnea Dinamica senza Attrezzi, il gradino più alto del podio se lo è accaparrato, con la misura di 165,05 m, Livia Bregonzio, del 1° Club Lacustre Sommozzatori, seguita da Cristina Rodda, di SottoSotto, seconda con 137,92 m, e da Cristina Francone, di KSC, terza con 134,65 m. Nella categoria uomini, oro per Paolo Fontana, dello Sporting Lodi, che, con la distanza di 184,90 m, si è imposto sia su Luciano Morelli, del Tilikum Freedivers, argento con 174,30 m, che su Raffaele Sgambati, dello Sporting Lodi, bronzo con 163,17 m.
Nel Campionato Italiano di Apnea Speed 100 m, disputatosi al termine di quello di Apnea Dinamica senza Attrezzi, a brillare è stata ancora una volta la stella dello specialista Stefano Konjedic, di Euro Team, medaglia d’oro con il tempo di 33’’ e 88. Dietro di lui Angelo Sciacca, dell’USS Dario Gonzatti, argento con 34’’ e 83, e Mario Fontana, di Acquatica, bronzo con 42’’ e 91. Nella categoria femminile l’oro è andato invece a Isabella Brambilla, di NPS, autrice di 43’’ e 20.
Nel Campionato Italiano di Statica, andato in scena sabato mattina, ad imporsi è stata Brunella Saleppico, del Tilikum Freedivers, brava a far fermare le lancette sul tempo di 5’ 13’’ e 75. Alle sue spalle Stefania Pincini, del Monsub di Jesi, seconda con il tempo di 5’ 13’’ e 65, e Rosa Giannoccaro, di Just Apnea, terza con il tempo di 5’ 00’’ e 20. In campo maschile, a prevalere è stato Valentino Colombi, del Tilikum Freedivers, medaglia d’oro con il tempo di 7’ 36’’ e 39, seguito da Angelo Polidori, dell’USS Dario Gonzatti, medaglia d’argento con il tempo di 7’ 26’’ e 72, e da Francesco Colarullo, della Società Nautica Marea, medaglia di bronzo con il tempo di 7’ 26’’ e 46. Da segnalare l’ottima prova del croato Budimir Buda Sobat, della Società DPS Zagabria, che, con il tempo di 8’ 04’’ e 08, si è aggiudicato la gara open.
Nel Campionato Italiano di Apnea Endurance 16×50 m, ennesima super prestazione di Martina Mongiardino, dell’USS Dario Gonzatti, che, con il tempo di 10’ 59’’ e 90, oltre ad aggiudicarsi il titolo italiano, ha anche stabilito il nuovo Record Mondiale CMAS della specialità. L’ha seguita in classifica Chiara Zaffaroni, dello Sporting Club 63, seconda con 13’ 51’’ e 66. In campo maschile, oro e Record Italiano per Angelo Sciacca, dell’USS Dario Gonzatti, resosi protagonista del formidabile tempo di 9’ 48’’ e 83. Alle sue spalle Stefano Konjedic, di Euro Team, argento con 10’ 08’’ e 85.
Nel Campionato Italiano di Apnea Dinamica con Monopinna, disputatosi sabato pomeriggio, a conquistare il gradino più alto del podio (il secondo in due giorni) è stata Livia Bregonzio, del 1° Club Lacustre Sommozzatori, autrice di 238,92 m. Dietro di lei Rosa Giannoccaro, di Just Apnea, seconda con 230,48 m, e Cristina Rodda, di SottoSotto, terza con 229,57 m. Nella categoria uomini, ad accaparrarsi l’oro è stato invece Mauro Generali, di H2BO, che, con la distanza di 250,00 m, ha avuto al meglio sia su Andrea Vitturini, di SottoSotto, argento con 232,93 m, che su Luca Guglielmino, dell’USS Dario Gonzatti, bronzo con 220,50 m.
Nel settimo e ultimo dei Campionati italiani in programma, ovvero quello di Apnea Dinamica con pinne con stile alternato, svoltosi domenica mattina, la vittoria è andata a Tiziana De Giulio, del Club Sommozzatori Bari, impostosi, grazie alla distanza di 204,07 m, sia su Livia Bregonzio, del 1° Club Lacustre Sommozzatori, seconda con 200,00 m, che su Arsela Lufi, di Sottopressione, terza con 199,05 m. In campo maschile, a spuntarla è stato invece Mauro Generali, di H2BO, che, con la misura di 234,95 m, si è aggiudicato il Campionato Italiano Estivo di Apnea Dinamica con pinne con stile alternato, dopo aver conquistato, il giorno precedente, quello di apnea dinamica con monopinna. L’hanno seguito in classifica Luciano Morelli, del Tilikum Freedivers, argento con 231,85 m, e Andrea Vitturini, di SottoSotto, bronzo con 231,25 m”.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*