Monte San Vito, detriti e calcinacci da chiese e torre. Accesso interdetto a strada, edifici, abitazioni

MONTE SAN VITO – Crolli di calcinacci anche a Monte San Vito: lungo via Congiu Nello, nel centro storico già transennato dopo le scosse sismiche precedenti, detriti e parte di laterizi sono caduti dalla facciata della Chiesa dei Combattenti, dalla Chiesa Collegiata S. Pietro Apostolo e anche dalla torre campanaria. A renderlo noto è il sindaco Sabrina Sartini tramite ordinanza che, in via precauzionale, vieta a chiunque di accedere: “al tratto di strada che va dal civico 17 di Piazza della Repubblica al civico al civico 7 di via Congiu Nello (ivi compresi i civici nn. 9/11/13/15/17/19 di via Congiu Nello)” nonché  “alle abitazioni, edifici pubblici e privati e luoghi distinti al civico 17 di Piazza della
Repubblica ed ai civici 7, 9, 11, 13, 15, 17, 19 di via Congiu Nello” fino al compimento di ulteriori verifiche che escludano ogni rischio per l’incolumità. Il divieto è sia pedonale che carrabile

Il personale tecnico ed i soggetti espressamente incaricati potranno accedere a condizione chenabbiano adottato le precauzioni necessarie.
Il Comune informa che per le emergenze è operativo il COC Comunale.

Le scuole compreso Asilo Nido Comunale “Arcobaleno” e la Scuola F.lli Grimm a Montemarciano saranno chiuse, in via precauzionale, dalla data odierna e fino al 2 novembre.

Nel capoluogo è aperta per l’accoglienza dei cittadini la palestra Veltre, che è stata appena ristrutturata ed è edificio sismicamente sicuro.

Dopo le verifiche effettuate dai Tecnici Comunali, il civico Cimitero è stato riaperto.
Il numero di reperibilità del Comune 3295603289 da comporre per segnalazioni. Per emergenze il numero del Gruppo Comunale di Protezione Civile è 3204354911

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*