Montecarotto, il borgo si accende con il Verdicchio in Festa | | Password Magazine
Banner Aprile IH Victoria

Montecarotto, il borgo si accende con il Verdicchio in Festa

Da sinistra Galeassi (Legambiente), il sindaco Brega e il consigliere con delega alla Cultura Chiodi

MONTECAROTTO – Verdicchio In Festa per tutto il week end. Torna a Montecarotto, dal 5 a l’8 di luglio, l’appuntamento con la tradizione in una quattro giorni ricca di eventi, musica, degustazioni, cultura del buon mangiare e del bere bene. «Verdicchio in Festa giunge quest’anno alla 31esima edizione – fa sapere il sindaco di Montecarotto Mirco Brega – Protagonista sarà come sempre il Verdicchio, biglietto da visita delle Marche nel mondo».

Una festa che, inserita nel Grand Tour delle Marche, nasce dalla sinergia e collaborazioni tra realtà locali e non solo. La partnership è anche con i comuni marchigiani di Castelfidardo, Matelica e Porto Recanati, invitati a Montecarotto con le loro eccellenze e tipicità.

Ospiti d’onore, in particolare, gli artisti del premio internazionale la Fisarmonica di Castelfidardo e gli chef dell’Accademia “Il Brodetto” di Porto Recanati. Ci sarà anche il Verdicchio di Matelica, messo a confronto tramite degustazioni guidate parallele, con il “cugino” dei Castelli di Jesi.

Un’attenzione quest’anno anche ai Monti Sibillini e alle terre colpite dal sisma, con mostre, presentazione delle tipicità e iniziative sviluppate in collaborazione con Legambiente per valorizzare i produttori del cratere. Questo pomeriggio, in particolare, alle 18.30, si svolgerà l’incontro”Innovazione e rilancio dei Piccoli Comuni, il caso della ricostruzione post terremoto”: «Ci saranno anche due esposizioni fotografiche dedicate al tema – spiega Marina Galeassi di Legambiente Marche – Domenica, inoltre, i Circoli Legambiente della Vallesina e della  Valle del Misa sottoscriveranno un atto di impegno e gemelaggio a sostegno  del Circolo di Amandola».

In rassegna poi le migliori cantine del territorio, con un banco d’assaggio e abbinamenti ai sapori e alle tradizioni più autentiche delle Marche. Sette i punti ristoro dislocati per il paese, con menù a base di cucina tipica marchigiana,  spaziando dal pesce all’oca con patate al forno, il tutto abbinato a un buon calice di Verdicchio.

Spettacoli e intrattenimenti ad accesso gratuito animeranno, nei quattro giorni del Festival, l’accogliente borgo nelle varie piazze del centro storico, allientando i visitatori.

Ed è proprio sull’accoglienza e sulla valorizzazione dei volontari impegnati nella buona riuscita dell’evento che è incentrata la campagna di comunicazione di questa 31esima edizione.

Altra certezza del Verdicchio In Festa è l’appuntamento con il Jazz, con cui Montecarotto ha un rapporto privilegiato grazie allo storico legame con la “Marche Jazz Orchestra”, diretta dal M° Bruno Tommaso.

«Grazie a collaborazioni importanti, ne è uscita una delle edizioni più ricche – commenta il consigliere con delega alla Cultura e al coordinamento del Verdicchio In Festa Gianluca Chiodi – L’obiettivo è di continuare a fare squadra per ottenere risultati sempre migliori».

Per il programma intero visitare la pagina Facebook dell’evento o il sito del Comune.

A cura di Chiara Cascio

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.