Movimento 5 Stelle: “Noi, diversamente obbedienti…”

JESI  – “I candidati destrosi che si sono proposti per il cambiamento in città, pare si guardino bene dall’ attaccare il PD o il Sindaco uscente e se la prendono paradossalmente con il MoVimento 5 Stelle. E’ ovvio che i diversamente obbedienti partiti corresponsabili del disastro in cui si trova il Paese ce l’abbiano con il MoVimento.

Non sia mai, poi, che al ballottaggio ci vada proprio una delle due gambe del “Sistema” locale (quella partitica o quella civica). Forse, meglio non attaccarli troppo per tener buono un eventuale apparentamento e prendersela con i cittadini del M5S?

Trovarsi di fronte ad un gruppo vero in cui le competenze le ha non solo il candidato sindaco ma anche tanti altri componenti deve essere davvero incomprensibile per compagini in cui forse neanche i candidati sindaco raggiungono il minimo della sufficienza. Capiamo il disagio e la preoccupazione dei più o meno ricercatori di visibilità de noaltri che forse temono emerga la propria inadeguatezza di fianco alle persone preparate che fanno parte della squadra del MoVimento e che abbiamo tutta l’intenzione di far conoscere ai cittadini in questa campagna elettorale. Pazienza…

Ribadiamo che nel M5S uno vale uno, che la nostra forza è il gruppo e che, insieme, condividiamo quali persone del gruppo sono più efficaci per rappresentare al meglio le posizioni del MoVimento all’interno dei dibattiti pubblici. Se ne facciano una ragione.

Quello del 19 maggio è un incontro pubblico organizzato dall’ANFFAS in cui si parlerà di disabilità e siamo orgogliosi di avere nel gruppo persone che da anni si battono per i diritti dei più fragili. Nella nostra squadra, è vero, abbiamo persone che conoscono le esigenze e le “domande” che fanno i disabili e le loro famiglie alla politica e che conoscono anche quelle risposte che la politica non è stata in grado di dare. Proprio per questo, hanno deciso di mettersi in gioco in prima persona con il MoVimento 5 Stelle.

Le polemiche quando si parla di disabili e sociale fanno male solo a chi soffre ed alle proprie famiglie. Se qualche nuova/vecchia leva della politica è in grado di confrontarsi su certi temi, lo faccia. Se vuole nascondere le proprie incapacità dietro al polverone delle polemiche, almeno mantenga questa confusione fuori dagli incontri in cui si deve parlare di questioni delicatissime come quella di oggi.

Il livello di civiltà di un Paese si vede da come ha cura delle persone più deboli: trent’anni di partitica e 5 anni di sedicente civismo hanno solo dimostrato di creare problemi e di non essere in grado di risolverli.

Vorremmo parlare di questo e delle nostre proposte. Il resto non interessa ai cittadini…”.

Comunicato da :MoV 5 Stelle Jesi

 

1 Commento su Movimento 5 Stelle: “Noi, diversamente obbedienti…”

  1. Ma è chiaro che dopo i primi incontri vi siete resi conto che il vostro candidato è a dir poco imbarazzante e avete deciso di nasconderlo! L’hanno capito pure i sassi! Ma pensate davvero che gli jesini siano dei babbei?

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.