Museo Federico II Stupor Mundi, mancata apertura: quale futuro?

JESI – Non riparte insieme al 2019 il Museo Federico II Stupor Mundi, chiuso dal 31 dicembre. Secondo gli orari da cartello, le sale multimediale dedicate alla storia dell’Imperatore svevo sarebbero dovute riaprire al pubblico ieri pomeriggio e invece i cancelli sono rimasti chiusi anche oggi. Ad un anno e mezzo dalla sua apertura, si teme per il futuro del museo dedicato all’Imperatore inaugurato un anno e mezzo e fa – era il 1° luglio del 2017 –  istituito dalla Fondazione Federico II Stupor Mundi con l’importante contributo di Gennaro Pieralisi, massimo artefice della sua realizzazione, e di Fondazione Marche in collaborazione con il Comune di Jesi, la Fondazione Pergolesi Spontini, la Fondazione Cassa di Risparmio di Jesi, la Fondazione Federico II Hohenstaufen e la Regione Marche.
Bloccate le prenotazioni per il mese di gennaio, non sono stati comunicati all’Ufficio Turismo i nuovi orari di apertura e  contratti non rinnovati degli operatori museali.  L’ingegner Gennaro Pieralisi ha dichiarato che il museo riaprirà ma non prima di un accordo da proporre al Comune.  «Avevo già annunciato la volontà di un incontro con il sindaco Massimo Bacci ma i giorni di festività ci hanno impedito di metterci in moto». Parole che lasciano pensare non a una chiusura ma forse ad un cambio di gestione, un passaggio dal privato al pubblico.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*