"Musiche e parole in ricordo della Shoah", una folta e commossa partecipazione all'evento | Password Magazine
Festival Pergolesi

“Musiche e parole in ricordo della Shoah”, una folta e commossa partecipazione all'evento

logo Cibariando H22
logo Pasticcere
logo Cibariando Pesce

MOIE – Commossa e folta partecipazione all’evento organizzato dall’Università degli adulti della Media Vallesina per commemorare la Giornatadella Memoria. Parliamo dell’incontro-spettacolo svoltosi ieri (domenica 27 gennaio) alla biblioteca La Fornacedi Moie, dal titolo “Lo spettacolo della fine. Musiche e parole in ricordo della Shoah”. A condurre l’incontro, Silvano Sbarbati, che ha curato il laboratorio di scrittura-lettura dal titolo “Tracce per il giorno della memoria” per l’Università degli adulti della Media Vallesina, da cui sono stati tratti i testi della performance. La manifestazione ha visto l’intervento e le voci degli attori del Laboratorio teatrale “Arte per arte” di Chiaravalle.

Nel laboratorio, inserito fra le attività dell’ateneo voluto dall’Unione dei Comuni, Sbarbati ha stimolato gli “scrittori in erba” a cimentarsi nella stesura di poche righe in non più di 5 minuti. “Davvero difficile — dice Cesare Bellini, uno degli iscritti al corso dell’Università degli adulti che con entusiasmo ha accettato la sfida — e soprattutto particolare. Anche la drammatizzazione, grazie alla singolare capacità interpretativa degli attori chiaravallesi, ha saputo ben valorizzare i testi, semplici, asciutti ma penetranti e carichi di significati, regalando grandi emozioni evocative di tutta la drammaticità vissuta nella Shoah”.

La presidente dell’Università Letizia Saturni ha voluto sottolineare, interpretando anche il pensiero del direttivo dell’associazione che gestisce i corsi, presente nella quasi totalità, come “in una giornata in cui tante sono state le manifestazioni e le parole dette, ho apprezzato molto la singolarità e l’originalità che hanno permeato l’intero recital e soprattutto sono rimasta impressionata positivamente da come senza retorica e ampollosità e viceversa con pause, silenzi sapiente semplicità siano stati evocati momenti particolari della storia umana. Grazie dunque al coordinatore Sbarbati, agli attori e agli scrittori per averci regalato un angolo di sincera-sentita memoria”.

 

Comunicato da: Unione Comuni Media Vallesina

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.