Nasce il Comitato a difesa dell’ospedale cittadino “Carlo Urbani”, indetta un’assemblea

JESI – Ha preso il via, con il motto “Prenditi cura di chi ti cura”, l’attività del Comitato a difesa dell’ospedale cittadino “Carlo Urbani” e della Sanità dell’AV2. Fondato a Jesi, nel mese di maggio, dal dott. Franco Jantosca, presidente, con un gruppo di volontari – una ventina circa, tra cui Luca Bernardi, vicepresidente -, il Comitato non ha fini di lucro e il suo scopo è quello di operare nella prospettiva del recupero e del conseguente mantenimento della piena funzionalità dell’Ospedale di Jesi.

La sua azione sarà volta, pertanto, a contrastare il progressivo depotenziamento e depauperamento in atto del nosocomio in questione, due eventi che si stanno concretizzando attraverso la chiusura, la riduzione dell’operatività e/o qualsivoglia altra limitazione di unità operative complesse e semplici del nosocomio medesimo già esistenti in passato. E non solo. Il Comitato intende anche farsi carico di rappresentare le esigenze dei cittadini verso qualsivoglia istituzione locale, facendosi soprattutto promotore di proposte idonee a tutelare il diritto alla salute a Jesi e in tutto il territorio della Vallesina. Come primo atto in tale direzione, il Comitato ha già predisposto per il 21 giugno, alle ore 18.30,  presso la sede della ex II Circoscrizione di via San Francesco, l’indizione di un’assemblea pubblica alla quale sono invitati a partecipare i sindaci di tutti i Comuni della Vallesina per un confronto sereno e costruttivo sulla situazione, incontro che si spera possa fare chiarezza e, soprattutto, porti a una valutazione obbiettiva di percorsi e strategie risolutive da attivare

1 Commento su Nasce il Comitato a difesa dell’ospedale cittadino “Carlo Urbani”, indetta un’assemblea

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*