Nasce la Fondazione "Vallesina Aiuta- Onlus" presieduta da Elisa Di Francisca | Password Magazine

Nasce la Fondazione “Vallesina Aiuta- Onlus” presieduta da Elisa Di Francisca

logo Cibariando H22
logo Pasticcere
logo Cibariando Pesce

JESI – Presentata oggi in sede comunale la prima Fondazione di comunità della Vallesina. Si chiama “Vallesina Aiuta- Onlus” ed è un’organizzazione no profit che vede la partecipazione di 21 Comuni della Vallesina in un unico Consiglio d’Amministrazione, con a capo il presidente d’Assemblea Marco Bini. Un CdA non solo composto da enti istituzionali, ma anche da imprenditori.

La presidente in carica della Fondazione è la campionessa di fioretto femminile Elisa Di Francisca.

«La Fondazione ha come obiettivo la raccolta di finanziamenti per promuovere una cultura sociale, che è una dimensione da non sottovalutare. Inoltre occorre anche una formazione del personale per assistere disabili e anziani, che sono le persone alle quali ci rivolgiamo. Tutto questo senza gravare sulle spese della comunità – sono le parole di Sergio Mosconi, Presidente ASP ambito 9 – Con questa visione e con questo spirito abbiamo voluto Elisa Di Francisca come presidente della fondazione, poiché rappresenta quella figura di spicco che si dedica agli interessi della comunità, nonostante i suoi impegni sportivi».

Dal canto suo, una visibilmente emozionata Elisa Di Francisca sostiene: «Quando Maria Luisa Quaglieri mi ha proposto la carica di Presidente della Vallesina Aiuta-Onlus ci ho pensato un attimo: come avrei fatto tra impegni lavorativi e quelli di mamma? Poi però non ho esitato più. Ci sono per la mia comunità, ci sono per tutti i 21 Comuni che mi hanno voluta in questo ruolo».

Un titolo di presidente a titolo gratuito sottolineiamo, così come per tutte le altre cariche che compongono il Consiglio d’Amministrazione, i cui membri sono: Massimo Bacci, Marco Bini, Lauretta Giulioni, Daniele Tassi, Luca Gastreghini e Franco Pesaresi.

«Elisa Di Francisca ha dimostrato un grande attaccamento alle proprie radici e grande solidarietà, tipica della gente del nostro territorio» commenta il sindaco di Jesi Massimo Bacci, affermando anche la sua soddisfazione in questo progetto, per il quale il Comune si è da subito mostrato propositivo, offrendo una risposta alle richieste dei cittadini.

Sullo stesso versante Lauretta Giulioni, sindaco di Filottrano, che sostiene: «Con Vallesina aiuta- Onlus possiamo arrivare capillarmente a tutti i cittadini: ora abbiamo lo strumento per colmare quei vuoti che le istituzioni da sole non riescono a soddisfare»

L’ambizione della Fondazione non è quindi, nelle parole di Franco Pesaresi, quella di raccogliere cifre elevate, ma di raccogliere quelle quote date da chi ha lo spirito e la cultura del dono e re- distribuirle in quello stesso territorio a favore di tutta la comunità.

È inoltre possibile per chiunque volesse destinare il proprio 5X1000 alla Fondazione di Comunità Vallesina Onlus tramite il seguente CF 92044570429.

La cultura del dono è stata sottolineata anche da Daniele Tassi, che ha esortato a guardare in modo benevolo alle opere di solidarietà. Una visione imprescindibile, questa, anche per l’assessore Maria Luisa Quaglieri che aggiunge: «L’Italia è imbevuta di solidarietà e le Marche non sono da meno. Con la Fondazione si riuscirà a destinare progetti mirati alle persone che necessitano di aiuti. È un grande onore per l’ASP e il Comune di Jesi».

Ultimo intervento, ma non per importanza, quello del presidente dell’Assemblea dei Comuni, Marco Bini: «C’è gente che dona denaro o tempo: è pur sempre una forma di dono, da non dare per scontata. Gestire 21 comuni sparsi nel territorio non è facile. Jesi, comune capofila, non ha imposto percorsi utili solo per sé: ci siamo seduti al tavolo tutti con la stessa dignità. Lo statuto della Fondazione è stato formato in maniera costruttiva. Nessuna prevaricazione né in ambito ASP né nella onlus. Questo è il pieno spirito di volontariato con il quale continueremo ad operare».

A cura di Giovanna Borrelli

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.