Nicola Rossini dona al Comune sei pregevoli opere | | Password Magazine
Festival Pergolesi

Nicola Rossini dona al Comune sei pregevoli opere

logo Cibariando H22
logo Pasticcere
logo Cibariando Pesce

JESI – Il Comune di Jesi ha ricevuto in dono dall’artista Nicola Rossini sei opere che testimoniano le varie fasi della sua poetica. Il polo culturale che le ha prese in carico valuterà ora il modo migliore per valorizzarle, esponendole presso la Pinacoteca civica. La donazione, particolarmente gradita, giunge all’indomani del suo apprezzato intervento in Consiglio Comunale su invito del presidente Daniele Massaccesi.

Rossini, jesino purosangue, ormai ultranovantenne, artista a tutto tondo, ha confermato anche nell’assise comunale grande verve e lucidità.
Ora è residente a Parma, non tornava a Jesi dall’ottobre del 1953.

Pittore di atmosfere, maestro nell’uso del colore, nella sua veste di pittore Rossini trasforma i paesaggi, che costituiscono il soggetto principale delle  sue opere, in una  materia cromatica delicata e vibrante.

L’infanzia passata a Jesi ne ha segnato lo sviluppo dell’animo artistico di Rossini che continuerà ad essere suggestionato dalla stimolante vita culturale romana. Dal suo particolare modo di lavorare il colore, risolto in una policromia chiara  e armonica, prendono vita vedute di paesaggi e città italiane che devono a Rossini la possibilità di presentarsi come luoghi poetici dove i diversi moti dell’animo  si mostrano nella loro purezza e autenticità.  “Non esiste un posto al mondo dove non ci sia poesia nel paesaggio – ha detto Rossini durante il suo intervento in Consiglio comunale – L’artista è apprezzato quando è in grado di cogliere ed esprimere questa poesia”.

 

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.