Nuova segnaletica orizzontale, code e traffico lungo il viale della Vittoria: commercianti infuriati | Password Magazine

Nuova segnaletica orizzontale, code e traffico lungo il viale della Vittoria: commercianti infuriati

logo Cibariando H22
logo Pasticcere
logo Cibariando Pesce

JESI – Commercianti di viale della Vittoria infuriati per il restringimento della carreggiata davanti al Mercantini, causata dall‘ampia zebratura centrale della nuova segnaletica orizzontale. Già due anni fa una corsia sperimentale lungo lo stesso tratto, realizzata per  facilitare l’ingresso e l’uscita dal parcheggio sotterraneo, aveva dimezzato la corsia nel senso di marcia a scendere, suscitando polemiche da parte dei negozianti tali da spingere l’Amministrazione comunale a ripristinare la vecchia viabilità.

Oggi come allora la nuova segnaletica sembrerebbe provocare rallentamenti del traffico, riducendo gli spazi di manovra. A causa del restringimento della carreggiata per i negozianti è diventato quasi impossibile effettuare il carico e scarico senza creare disagi alla viabilità: “Il traffico si blocca del tutto quando i camion merci si fermano per le consegne: e questo perché dal lato del Mercantini non ci sono le apposite aree carico/scarico, mancanza che abbiamo sempre segnalato  – fa sapere uno dei commercianti, Ketty Martinelli dello Zoo Acquario – Il tappo si forma persino quando qualcuno ha difficoltà nel parcheggiare o quando l’autobus fa lo stop per la fermata qui davanti”. Soprattutto in determinate fasce orarie o nei giorni di mercato, quando la circolazione delle auto è più intensa, la coda crea disagi e scalda gli animi: “Non possiamo più scaricare la merce senza che qualcuno ci suoni il clacson, arrivando persino agli insulti – lamento  i commercianti – Qualcuno di noi è costretto ad attendere l’arrivo delle merci alla Zipa, altri fanno fare le consegne direttamente dal cliente. Insomma, siamo molto preoccupati per questa situazione che rischia di scoraggiare gli acquisti da parte della clientela”.

(Chiara Cascio)

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.