Nuova viabilità: rimozione dei panettoni a settembre, spuntano aree pedonali e nuovi parcheggi

JESI – Habemus viabilità. La Giunta ha approvato mercoledì scorso il progetto di riqualificazione urbana che interesserà il tratto di Corso Matteotti che va dall’Arco Clementino all’incrocio con via Pastrengo. “Un piano che nasce dal dialogo e dal confronto anche con i cittadini e i negozianti della zona – ha dichiarato il sindaco Massimo Bacci – L’ultimo atto che metterà fine alle polemiche e ai malcontenti legati alla modifica della viabilitá, oggetto di discussione negli ultimi mesi”.

Secondo la nuova viabilità, resta invariato il senso unico, con ingresso dei veicoli non piú da lato destro ma da dentro l’Arco, tornando cosí ad utilizzare, a detta dell’assessore ai Lavori pubblici Mario Bucci “una porta storica di Jesi, degna di dare a chi entra il benvenuto nella zona piú nobile e preziosa della città”.
Eliminati anche i “panettoni” lungo la pista ciclabile, sostituiti da un nastro da terra.
I parcheggi invece saranno razionalizzati con spazi di manovra piú ampi e sicuri.
Ma la vera innovazione sarà l’ampliamento delle zone pedonali ai lati dell’Arco Clementino e la costruzione di due nuovi punti di aggregazione o piazzole, estesi quanto la proiezione delle spallette dell’Arco, arredati con panchine, aiuole e siepi. “Un intervento studiato nel segno della sicurezza anche per i pedoni –  secondo Bucci –  data anche la presenza nelle adiacenze di scuole e, quindi, di studenti che richiedono spazi piú ampi di raccoglimento”.

Il tutto avverrà in concomitanza con l’apertura del nuovo parcheggio di “Borgo San Martino” che, contestualmente al restyling di piazza Oberdan, aggiungerà in centro ulteriori 23 posti auto in blu.
Per quanto riguarda invece il tratto che va dal neo Borgo San Martino a piazza della Repubblica, lungo via XV Settembre, saranno ricollocati ulteriori spazi per motocicli e nuove rastrelliere per biciclette.
I lavori, dall’importo complessivo di 120 mila euro, procederanno per stralci funzionali: si inizierà con la sistemazione della pista ciclabile e la rimozione definitiva dei panettoni entro le fiere di San Settimio. Dopodichè si proseguirà fino al 15 novembre quando i cantieri chiuderanno per una breve battuta d’arresto, cosí da non intralciare lo shopping natalizio. Terminato il periodo delle festività natalizie, i lavori riprenderanno e saranno completati – salvo imprevisti meterologici – entro primavera.
“La vera criticità per residenti e negozianti da risolvere in futuro – conclude Bacci – non sarà tanto la modifica della viabilità quanto la struttura del vecchio ospedale di viale della Vittoria che, mi auguro, venga abbattuto dopo il definitivo trasferimento all’ospedale Carlo Urbano, edificio che rischia di diventare oggetto di degrado se lasciato in abbandono”.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*