Nuovo assetto del Consiglio dell'Unione con l'ingresso di Rosora | | Password Magazine
Festival Pergolesi

Nuovo assetto del Consiglio dell’Unione con l’ingresso di Rosora

logo Cibariando H22
logo Pasticcere
logo Cibariando Pesce

VALLESINA – Il Consiglio dell’Unione dei comuni della Media Vallesina ha salutato l’ingresso, nell’ultima seduta di mercoledì 22 luglio, di tre nuovi componenti del comune di Rosora, che è entrato a far parte dell’organismo sovracomunale: il sindaco Lamberto Marchetti, membro di diritto, e i consiglieri comunali di maggioranza Mauro Brega e di opposizione Fabrizio Sabbatini. Nella stessa seduta che ha sancito la conclusione dell’iter della modifica dello statuto con l’ingresso di Rosora, è avvenuto anche il recepimento delle delibere con cui i comuni di Monte Roberto e Castelbellino hanno deciso, a decorrere dal primo gennaio del 2016, di non fare più parte dell’Unione della Media Vallesina.

Un nuovo assetto, quindi, per l’Unione nata nel 2003 che occupa un territorio fra i più interessanti, dal punto di vista sia economico che culturale, della regione Marche. Un organismo che ha visto in questi anni i comuni di Maiolati Spontini, Montecarotto, Monte Roberto, San Paolo di Jesi, Poggio San Marcello, Castelplanio e Castelbellino gestire, in maniera consorziata, importanti servizi e mettere in comune funzioni strategiche, all’interno di un’area di quasi 80 chilometri quadrati, dove vive una popolazione che supera i 24.000 abitanti. Adesso l’Unione dei Media Vallesina registra l’ingresso di Rosora, ma alla fine dell’anno Monte Roberto e Castelbellino prenderanno una strada diversa.

Intanto va avanti il progetto dell’Unione di associare tutte le funzioni. Si parla delle aree dei servizi socio-assistenziali per creare ambiti che andranno dall’handicap alle case di riposo, dalla cultura all’istruzione (dagli asili nido alle scuole dell’obbligo) allo stato civile. La novità riguarderà anche le funzioni dei lavori pubblici, urbanistica, manutenzione delle strade e del patrimonio pubblico, la ragioneria e la segreteria per organizzare un’area Personale che si occupi di tutti gli aspetti connessi ai contratti di lavoro e buste paga, per arrivare a coinvolgere anche l’area tributi e quella bilancio, per uniformare ed armonizzare i vari bilanci dei Comuni e le tariffe applicate ai servizi. Inoltre si creerà un’area commercio unitaria e una stazione unica appaltante.

La costruzione di aree funzionali è un obbligo di legge entro il 31 dicembre di quest’anno ed entro settembre per le stazioni appaltanti.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.