Oggi l'Italia di nuovo divisa in colori. Dal 16 possibile nuova stretta | Password Magazine

Oggi l’Italia di nuovo divisa in colori. Dal 16 possibile nuova stretta

logo Cibariando H22
logo Pasticcere
logo Cibariando Pesce

A partire da oggi, torna la divisione delle regioni per colori. Arancioni Calabria, Emilia-Romagna, Lombardia, Sicilia e Veneto, gialle tutte le altre regioni fino a venerdì 15 gennaio.

Anche le Marche sono in zona gialla: ciò significa che da oggi riaprono bar e ristoranti fino alle 18 (asporto fino alle 22, domicilio sempre consentito) e ci si potrà spostare anche fuori comune senza dover presentare l’autocertificazione. Sono aperti i negozi mentre restano abbassate le serrande di cinema, palestre, teatri e cinema. Attenzione però perché quella in vigore fino a metà gennaio sarà comunque una zona gialla “rafforzata” ovvero che include il divieto di spostamento tra regioni e province autonome se non per motivi di lavoro, necessità o salute.
Resta confermato il coprifuoco tra le 22 e le 5 del mattino.

Nuove restrizioni sono previste nel Dpcm che sarà varato al termine di questa settimana. Lo riporta Repubblica: dopo l’abbassamento della soglia dell’Rt per determinare il posizionamento nelle fasce, l’esecutivo sta pensando di imprimere un ulteriore giro di vite facendo scattare la zona rossa nel caso in cui l’incidenza settimanale dei casi dovesse essere superiore a 250 ogni 100 mila abitanti. La proposta arriva dall’Istituto superiore di Sanità ed è stata condivisa dal Cts. Si attende il confronto con le Regioni. Un incontro tra governo e governatori, Anci e Upi è previsto per stamattina alle 10.30 in videoconferenza.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.