Operaio, spacciava droga per “arrotondare”: arrestato

ANCONA – Nella giornata odierna i poliziotti della Squadra Mobile della Questura di Ancona hanno arrestato un 30enne italiano, incensurato, trovato con oltre mezzo etto di droga tra cocaina e hashish.

Il giovane, già attenzionato da diverso tempo dagli investigatori è stato fermato nei pressi della sua abitazione e sottoposto ad una perquisizione di iniziativa all’interno della sua abitazione e pertinenze.

La convinzione che detenesse stupefacente era avvalorata dai numerosi servizi di appostamento e pedinamento svolti dai poliziotti nelle ultime settimane, culminati, appunto, questa mattina.

Infatti, all’interno di un vecchio armadio posto nella cantina dell’appartamento in uso al giovane, veniva rinvenuta una scatola metallica contenente 35 grammi di cocaina purissima ancora da “tagliare” e oltre 15 grammi di hashish, nonché un bilancino e altro materiale idoneo al confezionamento e allo spaccio di sostanze stupefacenti.

Il giovane, che di professione fa l’operaio, è stato tratto in arresto e, su disposizione della Procura della Repubblica di Ancona, collocato agli arresti domiciliari a disposizione dell’Autorità Procedente

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*