"Opus Minus. La Macina pietra su pietra", il concerto giovedì al Teatro Pergolesi | | Password Magazine
Festival Pergolesi

“Opus Minus. La Macina pietra su pietra”, il concerto giovedì al Teatro Pergolesi

logo Cibariando H22
logo Pasticcere
logo Cibariando Pesce

JESI – Giovedì 20 dicembre nella splendida location del Teatro “Pergolesi” di Jesi ci sarà la presentazione in concerto del doppio cd antologico de La Macina, “Opus Minus. La Macina pietra su pietra”.

In occasione dei cinquant’anni di attività de “La Macina”, giovedì 20 dicembre alle 21 andrà in scena il loro ultimo lavoro discografico, il doppio CD antologico, “Opus Minus. La Macina pietra su pietra” con la partecipazione straordinaria di Marco Poeta e la sua “diabolica” chitarra a dodici corde, di Samuele Garofoli , tromba e flicorno Roberto Zechini, chitarra ed elettronica, (due tra i più importanti e significativi esponenti della scena jazz marchigiana ed internazionale), di Allì Caracciolo e Maria Novella Gobbi dello “storico Sperimentale Teatro A, di Giorgio Cellinese, di due giovani valenti musicisti, il contrabbassista Marco Tarantelli, e il violoncellista Claudio Mangialardi e del Maestro concertatore Stefano Campolucci. “Io vorrei esprimere la felicità a nome della Fondazione Pergolesi Spontini – commenta l’amministratrice delegata Lucia chiatti – perché quest’anno si festeggiano sia i 50 anni de “La Macina” che i 50 anni del riconoscimento ministeriale del titolo di Teatro di Tradizione. E quindi credo che abbiamo il compito di unirci insieme e valorizzare tutte quelle attività che descrivono il valore culturale della città per un recupero delle tradizioni e delle radici dei propri territori”. Per il comune di Jesi è un onore presentare tale concerto all’interno del Teatro cittadino e celebrare così la cultura, “è significativo festeggiare i 50 anni di attività di un gruppo così emblematico per il nostro territorio – commenta l’assessore alla cultura Luca Butini – un gruppo che si è nutrito di studi di ricerca sul territorio e di individuazione dell’identità delle persone e dei luoghi”.

Il CD si divide “Opus Quadratum. La Macina del XXI secolo. Anthology” (CD 1) e “Opus Mixtum. Comparazioni Rivisitazioni Contaminazioni” (CD 2). Nel primo CD si troveranno brani tratti da “La trilogia dell’Aedo malinconico ed ardente, fuoco ed acque di canto”, insieme a “Nel tempo ed oltre cantando” (frutto della bella e felice collaborazione con i Gang) di questa attuale, solida, tenace ed ormai indistruttibile formazione. Nel secondo CD si potranno riascoltare a confronto la maggior parte dei canti del Cd1, nelle versioni che il gruppo ha prodotto grazie alle sue fortunate collaborazioni con il rock dei Gang, il jazz del Samuele Garofoli Quartet, con la musica sinfonica dell’Orchestra Giovanile delle Marche, diretta magistralmente dal Maestro Stefano Campolucci, con lo Sperimentale Teatro A (S.T.A.) di Allì Caracciolo, con Marco Poeta e la sua “diabolica” chitarra a dodici corde. Collaborazioni folgoranti che hanno fatto crescere ulteriormente questo collettivo che non è rimasto chiuso nello steccato facile, accogliente e sicuro della musica popolare, “un artista ha bisogno di confronti e di sperimentazione e così anche noi con i nostri canti popolari – commenta Gastone Petrucci – perché se un popolo non ha memoria, non ha futuro”. Un doppio cd decisamente anomalo e controcorrente, ma sicuramente di grande interesse per chi voglia ulteriormente conoscere sino in fondo le potenzialità e le varie “anime” di questo gruppo che bene o male ha fatto la storia del folk marchigiano e non solo.

Come ulteriore regalo, nel primo cd, si potrà trovare un inedito, grande brano religioso Salve Regina (con la partecipazione straordinaria al contrabbasso e al violoncello rispettivamente di Marco Tarantelli, e Claudio Mangialardi), e due scatenate, divertenti, inedite filastrocche/scioglilingua, interpretate gioiosamente e rispettivamente da Maria Novella Gobbi dello S.T.A. e dallo stesso Pietrucci. Inoltre, a corollario di questa presentazione, le Poste italiane emaneranno un annullo filatelico per i cinquanta anni de “La Macina. Non altro che il canto” (1968-2018- I cinquant’anni d’arte e di passione de La Macina) dalle ore 17,30 alle ore 21,00 presso la Biglietteria del Teatro G.B. Pergolesi.

L’evento ha il costo di € 12,00 e in omaggio il doppio CD. Per ulteriori informazioni e prenotazioni contattare la biglietteria del Teatro al n. 0731 206888.

Banner-Montecappone
Montecappone

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.