Ore contate per il rapinatore, la Polizia sulle sue tracce

I controlli della Polizia (foto Binci)

JESI – Il rapinatore seriale potrebbe avere le ore contate. La Polizia infatti, sarebbe proprio in questi attimi sulle sue tracce dopo lo scippo avvenuto mercoledì mattina in via mura Occidentali ai danni di una 60enne, uscita dalle poste centrali e pedinata dal criminale che le ha portato via la borsa.

Intorno alle 10, il bandito con il cappuccio avrebbe agito adoperando lo stesso modus operandi: prima ha adocchiato una preda – una badante russa di 60 anni – all’interno dell’ufficio postale, dove è rimasto seduto per almeno mezz’ora. Poi il pedinamento fino all’altezza di Elettroqualità e infine lo scippo che è costato alla poveretta 1400 euro.

Dal confronto delle immagini delle videocamere e da testimonianze raccolte dalla Polizia sembrerebbe ora esserci corrispondenza d’identità tra l’autore dello scippo di mercoledì e almeno uno dei due rapinatori di via San Giuseppe. Il criminale infatti sarebbe stato ricollegato ad alcuni dei colpi commessi nel quartiere nel periodo che va dall’inizio di dicembre fino all’ultima rapina di una settimana fa ai danni di un pensionato.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*