Paccheri con zucca gialla e speck: 150esima ricetta! | Password Magazine
Lulù  

Paccheri con zucca gialla e speck: 150esima ricetta!

logo Cibariando H22
logo Pasticcere
logo Cibariando Pesce

INCONTRIAMOCI IN CUCINA

A cura della dott.ssa Letizia Saturni –Nutrizionista e Health Coach

Suggelliamo il traguardo di ben 150 ricette con una combinazione di sapori, tradizioni e ricordi : Paccheri con zucca gialla e speck!

L’autunno è il periodo durante il quale in cucina domina il colore arancione e dunque ecco la nostra protagonista – la zucca gialla – che seppur di origine mantovana, entra nelle nostre preparazioni marchigiane regalando un perfetto connubio tra la dolcezza della zucca e il sapido dello speck.

E’ un piatto unico e perfetto per i pranzi in famiglia ma anche profumato, scenografico e gustoso adatto per cene con amici.

INGREDIENTI 

320g Paccheri

800g zucca mantovana

150g speck o bresaola della Valtellina o bresaola

500ml brodo vegetale

rosmarino

Sale&pepe

Pulite la zucca e fatene cubetti di circa 2-3cm di spessore. Ponetela in una padella e coprite con il brodo vegetale e lasciate cuocere per circa 20 minuti.

Nel frattempo

  • Portate a ebollizione abbondante acqua salata.

  • Fate cuocere i Paccheri fino a cottura preferita.

In una padella capiente fate rosolare con 2 cucchiai di olio, la cipolla tritata e i cubetti di speck.

A cottura ultimata della zucca, versatela in un mixer e frullatela così da ottenere una crema uniforme, morbida e liscia.

Aggiungete la crema di zucca alla cipolla e speck così da insaporire e amalgamare bene tutti gli ingredienti.

Scolate la pasta e versatela nella padella con tutti gli ingredienti; saltatela per qualche minuto.

Servite con abbondante parmigiano e pepe nero appena macinato. 

Buon appetito 

Per appuntamento: 347 4351576 – www.letiziasaturni.it

Banner-Montecappone
Montecappone

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.