Palascherma incendiato da ladri, danneggiato l'archivio | Password Magazine

Palascherma incendiato dai ladri, danneggiato l'archivio

logo Cibariando H22
logo Pasticcere
logo Cibariando Pesce

JESI – Un incendio doloso è stato appiccato nella notte ai danni del Palazzetto della Scherma, la fucina dei campioni di via Solazzi che ha dato i natali ad almeno tre generazioni di ori olimpici, tra cui Giovanna Trillini, Stefano Cerioni, Valentina Vezzali ed Elisa Di Francisca.

Ignoti malfattori si sono introdotti all’interno dell’edificio attraverso un taglio nella recinzione metallica posta nella parte posteriore della struttura, e poi con l’effrazione di un lucernaio sul tetto del palazzetto.
Una volta entrati negli uffici del Presidente dell’Associazione Sportiva Scherma, gli ignoti hanno rovistato mettendo tutto a soqquadro, ma senza asportare nulla. Forse cercavano il Collare d’oro del Coni, consegnato sabato da Giovanni Malagò.

Probabilmente indispettiti dal fatto di non aver trovato nulla di valore, i ladri hanno dato fuoco all’archivio dell’Associazione.

Incendio domato dai Vigili del Fuoco di Jesi ed Ancona. I danni non sono ingenti e riguardano solo la mobilia degli uffici e l’archivio. Indagini in corso da parte dei Carabinieri di Jesi.

Intanto dilaga sui social network, lo scompiglio e l’allarme tra i cittadini per l’offesa recata. Scrive su Facebook l’assessore allo Sport Ugo Coltorti: “Che tristezza pensare che qualcuno si possa sentire soddisfatto di aver fatto una cosa del genere”.

 (Foto: ANSA)

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.