In palestra col green pass: come procede a Jesi | Password Magazine
Festival Pergolesi  

In palestra col green pass: come procede a Jesi

logo Cibariando H22
logo Pasticcere
logo Cibariando Pesce
Immagine di repertorio

JESI – L’obbligo del certificato verde è arrivato anche in palestra. Gli impianti ginnici stanno ancora vivendo una fase di passaggio, dopo un difficile anno di chiusure forzate. Anche per questo motivo molte strutture, rispetto alle scorse estati, hanno deciso di restare aperte per quasi l’intero mese di agosto. C’è attenzione ai tesserati e volontà di ripartire, oltre alla necessità di confrontarsi con le nuove norme sul green pass.

IMG-20210812-WA0014
Andrea Valeri della palestra Il David

Andrea Valeri, gestore de Il David, ha riscontrato sin dal 6 agosto, primo giorno di certificazione verde, un’ottima risposta da parte dei clienti: «Molti hanno consegnato il green pass autonomamente. In palestra ci siamo organizzati con un database in cui vengono registrati gli utenti con la certificazione verde, cosicché i tesserati la mostrino solo la prima volta, senza necessità di esibirla ad ogni ingresso. Ci sono poi tesserati che hanno deciso di non vaccinarsi. Per andare incontro anche alle loro esigenze e alla libera scelta dei singoli, concediamo ai non vaccinati la sospensione dell’abbonamento, fino a data da destinarsi, in base al cambio di normativa o all’eventuale ottenimento del green pass».

greenpass

Anche in questo settore, come nella ristorazione e per le piscine, le preoccupazioni aumentano in previsione della stagione autunnale. Lo fa notare Giorgio, della palestra Body Line: «Il green pass è giustissimo, ci fa stare tutti più tranquilli, ma ci hanno caricato con un nuovo onere. Non ne risentiamo tanto adesso perché nel periodo estivo in palestra c’è sempre poca gente, sarà però ben più impegnativo da settembre in poi». Dai controlli degli ultimi giorni si sono riscontrati anche in tal caso clienti informati e disposti ad adeguarsi: «Chi ha il green pass viene, chi non ce l’ha fa a meno. Già da prima del 6 agosto i clienti ci chiedevano come procedere, si sono informati per tempo. Verifichiamo che tutto sia regolare tramite l’app predisposta, ma in effetti notiamo che le persone non vaccinate che prima frequentavano la nostra palestra non sono poche».

Confermato anche da Valeri del David un inevitabile calo di presenze e di fatturato: «Quest’anno siamo chiusi solo 4 giorni ad agosto, rispetto alle 2 settimane degli scorsi anni, così da recuperare almeno in parte la pregressa chiusura di 7 mesi. Sappiamo però che restare aperti significa per noi dover fronteggiare costi ulteriori. Speriamo di rivedere luce nei prossimi mesi e di tornare presto ad allenarci in tranquillità».

A cura di Angela Anconetani Lioveri

Banner-Montecappone
Montecappone

1 Commento su In palestra col green pass: come procede a Jesi

  1. Visto che il green pass non e’ revocabile e resta valido anche se un vaccinato poi risulta positivo al covid19 come potete essere sicuri di non accogliere uno col green pass che e’ contagioso ?

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.