Palio, apertura a suon di campanelle. Oggi si entra nel clou | | Password Magazine

Palio, apertura a suon di campanelle. Oggi si entra nel clou

logo Cibariando H22
logo Pasticcere
logo Cibariando Pesce

JESI – Erano oltre cinquecento i bambini che ieri pomeriggio si sono ritrovati in piazza Federico II per prendere parte alla Scampanada de San Fiorà. Il tintinnío delle campanelle è risalito lungo Corso Matteotti finché non si è fermato davanti la chiesa di San Nicolò dove “San Floriano e il Diavolo”, animatori dell’Ente Palio, hanno divertito i bambini, accompagnati dal gruppo Sbandieratori e Tamburini Junior. All’interno della Chiesa di San Nicolò il concerto degli allievi delle scuole medie di Santa Maria Nuova e Leopardi di Jesi, con la direzione del prof. Merli. Poi la premiazione della 4B della scuola “G. Verdi” di San Marcello vincitrice del concorso “San Floriano un tuffo nel passato” che ha coinvolto una ventina di classi tra Jesi e Vallesina.  In dono per i piccoli alunni, un omaggio del gruppo editoriale Raffaello. All’esterno, il banchetto dell’UNICEF con l’iniziativa di raccolta fondi “Adotta una Pigotta“, in programma anche sabato al mercatino.

Intanto, a Palazzo dei Convegni, il Circolo Ferretti inaugurava la Mostra Fotografica “Aesis – istantante di un tempo”, un interessante viaggio tra gli scatti che immortalano la Jesi del passato, sin dalla prima giornata molto apprezzato di visitatori. Poi l’annuncio dell’araldo a dare il via ufficialmente alla manifestazione.

Buona l’affluenza anche nelle ore serali, nonostante il tempo minacciasse pioggia, con l’apertura delle taverne e gli spettacoli itineranti dei gruppi Tamburi, Sbandieratori e Armati dell’Ente Palio San Floriano in collaborazione con gli Infusio Vulgaris. Bene anche la cena benefica pro terremotati in collaborazione con la Consulta per la Pace.

Venerdì, ore 16.00, al via il mercatino medievale in piazza Colocci con bancarelle aperte per tre giorni, sabato e domenica anche la mattina. E mentre alla Chiesa di San Nicolò, alle ore 17.00, si svolgerà il tradizionale appuntamento con il convegno storico sul tema: “Sulle tracce del passato: ricostruzione virtuale delle realtà attraverso le fonti”, il Corteo dei Quartieri e gli spettacoli dei giullari di corte apriranno le competizioni agonistiche – tiro con l’arco storico, torneo della lancia e della spada, giochi medievali– valevole per lì assegnazione del Pallio dei Quartieri, grazie al coordinamento del C.S.I. e con la partecipazione del Club Rugby Jesi ’70. Le gare si svolgeranno in piazza Baccio Pontelli, piazza delle Monnighette e in piazza della Repubblica dove, a partire dalle 23.45, ci sarà il concerto del gruppo musicale “Fairy Dreams” (in programma anche per sabato 6 in piazza Federico II).

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.