Palio di San Floriano 2019, primi dettagli, diverse novità e molto teatro

JESI – Manca poco meno di un mese alla 24esima edizione del Palio di San Floriano, quella che prende come tema “In Scena” dedicando diversi dettagli ed eventi collaterali al teatro e alla recitazione.

Non è stato presentato il programma ma solo le date (dal 3 al 12 maggio) ma dalla pagina facebook dell’Ente Palio apprendiamo che ci saranno diverse novità legate al tema e non solo. Per ora viene promosso il ritorno dei piatti medievali anche in alcuni locali per i 10 giorni della manifestazione e la presenza del mercatino medievale, allargato a creativi, hobbisti e artigiani muniti di apposito tesserino regionale. Tra le novità legate al tema dell’anno, visite guidate esclusive al Teatro Pergolesi il 4 e 5 maggio, inoltre spettacoli d’improvvisazione teatrale presso il Museo Federico II sulla falsa riga di quanto visto durante il compleanno dell’imperatore il 26 dicembre, ad opera degli Stupor Mundi. Collegamento ad un teatro e alla rassegna del Club degli Autori Jesini il 9 maggio. Protagonista lo scrittore Marco Torcoletti ed un altro teatro, Il Piccolo di San Giuseppe che sposta, dopo anni, appuntamenti della manifestazione anche fuori dal centro storico il tutto per narrare la nascita del comune di Jesi e la prima cerimonia del Palio originale.

Altra novità sempre reperibile dai social media è la Taverna San Floriano che preannuncia cambiamenti anche su questo settore con una pagina dedicata. E mentre la locandina ufficiale, uscita alcuni giorni fa, viene condivisa da diversi bed&breakfast della regione e da alcuni promossa direttamente in Germania, oggi è apparsa quella dedicata alla riconsegna del Pallio. Il 14 aprile dalle 16:30 andrà in scena la cerimonia, con relativi eventi, nel centro storico di Serra de Conti, comune vincitore dell’ultima edizione che conserva il vessillo nella propria sala consiliare da circa un anno.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*