Palio di San Floriano, dal 3 al 12 maggio la città rivive il Medio Evo | | Password Magazine
Banner-Hedone
hedone

Palio di San Floriano, dal 3 al 12 maggio la città rivive il Medio Evo

logo Cibariando H22
logo Pasticcere
logo Cibariando Pesce

JESI – È pronto il programma ufficiale della XXIV edizione del Palio di San Floriano di Jesi. Circa un centinaio gli appuntamenti in calendario previsti la rievocazione storica jesina che si svolgerà dal 3 al 12 maggio. «Un migliaio di figuranti, due week end dove mangiare e bere medievale, eventi all’interno del torrione, visite ai musei, locali con menù e allestimenti a tema – sono le novità illustrate dal presidente dell’Ente Palio San Floriano Emanuel Santoni -. A questo si aggiungono match di improvvisazione teatrale, ritratti medievali a cura degli allievi del liceo artistico Mannucci, percorsi di cartografia storica e ancora numeri: 10 cortei, 8 taverne (che come lo scorso anno chiuderanno a mezzanotte), 5 concerti, 4 convegni, 8 spettacoli teatrali, 6 competizioni sportive».

Saranno 36 i comuni che sfileranno in corteo, in un centro animato da spettacoli di teatro e danza, secondo il filone tematico scelto per questa edizione 2019 che è #inscena, eventi e mercatini medievali.

Ad illustrare il programma dalla Sala del Museo Federico II Stupor Mundi in diretta sui canali social dell’Ente, oltre al presidente, il segretario Matteo Giampieri, i consiglieri Matteo Baleani e Giancarlo Catani, le registe Ylenia Cartuccia e Francesca Bocchini: «Il Palio inizierà il 3 maggio con l’apertura delle mostre, la cena in taverna (in via San Marino) e il concerto sul Torrione del Mezzogiorno con The Dorlomin – spiega Matteo Baleani – Nuovi appuntamenti stanno nascendo fuori programma organizzati dai ristoranti e locali aderenti al “Food Celtic Power”, in collaborazione con Jentlemen’s, e dalle taverne. Attendiamo inoltre conferma ufficiale da parte della contrada del Palio di Siena per la loro partecipazione al convegno sui quartieri storici (di giovedì 9 maggio)».
Sabato 4 maggio ci sarà il tradizionale appuntamento con la Scampanada de San Fiorà e tra gli appuntamenti da segnalare anche il concerto rock celtico degli Oloferne a cura di Hemingway Café direttamente da Montelago a piazza delle Monnighette: «Domenica 5 maggio si chiude il primo week end del Palio – ha spiegato una delle registe Ylenia Cartuccia – Il concorso di pittura Giù pe’ Sant’Anna presso la Chiesa di San Nicolò, dalle 9 alle 13, Arco Museo Diocesano e alle ore 18.30, presso la sala didattica del Museo Federico II Stupor Mundi, una disfida di improvvisazione teatrale tra quartieri».
Nei giorni successivi restano aperte mostre e visite guidate ai musei civici di Jesi, al Teatro Pergolesi, al Museo Arti della Stampa, alla Biblioteca Planettiana, al Museo diocesano e al Museo Federico II con sconti particolari sul biglietto di ingresso per chi si presenta con l’opuscolo del Palio.
Dal 9 al 12 maggio si entra nel vivo della festa: otto taverne aperte fino a mezzanotte, spettacoli nelle piazze, cortei e la rinnovata corsa della campana dei Comuni che si ispira a Siena. Si svolgerà domenica 12 maggio in piazza Federico II su un anello circolare che ruoterà intorno l’obelisco, con il pubblico che potrà assistere alla competizione dall’interno. La gara, unitamente a quella arcieristica, sarà importante per decretare il nuovo Comune vincitore dell’edizione 2019. A chiudere il programma i fuochi d’artificio da Piazza Baccio Pontelli. L’ingresso alla manifestazione è gratuito.
Banner-Montecappone
Montecappone

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.