Palio di San Floriano pronto al via, domani in centro il corteo delle campanelle - Password Magazine

Festival Pergolesi

Palio di San Floriano pronto al via, domani in centro il corteo delle campanelle

logo Cibariando H22
logo Pasticcere
logo Cibariando Pesce
JESI – Dopo il successo degli eventi d’anteprima, in scena lo scorso fine settimana, la città si prepara ad accogliere il Palio di San Floriano.

Le prime competizioni valevoli per il Palio dei Quartieri – dal Palio teatrale al Circolo cittadino e la Gara equestre – hanno visto primeggiare rispettivamente i quartieri Santa Croce e Posterma.

Domani riprendono gli eventi della kermesse in programma fino a l’8 maggio. Già da questa sera saranno distribuiti nel centro storico jesino i legnetti del progetto scuola ‘C’era una volta un pezzo di legno ‘ che ha coinvolto otto scuole della Vallesina per un totale di 21 classi e 1500 pezzi di legno che potranno essere casualmente scoperti nei giorni successivi dai visitatori.

Domani, 4 maggio, dopo due anni di stop torna anche la Scampanada de San Fiorà con le classiche campanelle di coccio. In piazza della Repubblica, già dalla mattina, ci saranno le bancarelle della Fiera di San Floriano organizzata dal Comune di Jesi. Il pomeriggio invece l’appuntamento è davanti al Duomo alle 17 per la benedizione delle campanelle, poi il corteo guidato dai tamburi junior del Palio di San Floriano e gli animatori ‘San Floriano’ e il Diavolo in collaborazione con la Ludoteca ‘La Girandola’ di Jesi, raggiungerà la Chiesa di San Nicolò dove è previsto il Concertino di Musica Antica con i brani che vanno dal Gregoriano allo Spirituale a cura della Scuola media Lorenzini dell’istituto San Francesco, a cura del prof. Luciano Merli. Ci sarà poi il banchetto delle Pigotte medievali a cura dell’Unicef Jesi;
Alle 18.30 Santa Messa del Vescovo per il patrono in cattedrale.

Il Palio di San Floriano è una rievocazione storica organizzata e promossa dall’Ente Palio San Floriano: la manifestazione entrerà nel clou da giovedì 5 maggio con eventi e l’apertura delle taverne.

Saranno in tutto sei le taverne: oltre alla taverna San Floriano (piazza Baccio Pontelli), ci saranno anche la taverna Castrum Belvideris (piazza Indipendenza), la taverna Li Conti (piazza Spontini), l’Hosteria de li Commedianti (dietro al Duomo, in via delle Terme). Altre due saranno la casetta di vino e birra dell’Ente Palio, in piazza della Repubblica e lo Chiosco di San Settimio in piazza Ghislieri, aperto anche il giovedì a cena con vino, birra e panini. Non mancherà il concorso del Piatto Tipico Medievale.

Il programma degli eventi, giovedì 5 maggio, si apre con l’apertura del mercatino medievale (durata fino a domenica) in piazza della Repubblica, l’inaugurazione della mostra fotografica del Circolo Ferretti ‘Jesi’ alla Chiesa di San Nicolò e il convegno del comitato storico scientifico, coordinato dalla prof.ssa Maria Cristina Zanotti, in collaborazione con Italia Nostra e l’associazione Quaderni Storici Esini dal titolo ‘Miti e Storie della Vallesina Medievale’. 

Venerdì 6 maggio sarà la giornata in cui riprendono le competizioni valevoli per il Palio dei Quartieri.
Nel fine settimana dal 6 a l’8 maggio, gli eventi si svolgeranno, oltre che per le vie del centro, anche in piazza Baccio Pontelli, piazza Colocci, piazza Pergolesi (qui da sabato 7 maggio ci saranno giochi medievali a cura della Ludoteca La Girandola). Sabato 7 maggio e domenica 8 maggio tornano: il corteo dei figuranti, gruppi storici e ospiti, le sfide tra Comuni (gara arcieristica e corsa della campana a cura del CSI) valevoli per l’assegnazione del Palio 2022, il torneo Bagnacavalli di tiro con l’arco storico, spettacolo conclusivo in piazza Baccio Pontelli.
Ingresso alla manifestazione è gratuito.

Banner-Montecappone
Montecappone

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.