Palio di San Floriano, seconda giornata: convegno, visite guidate, apertura taverne e concerti

JESI – Prosegue il programma del Palio di San Floriano. Seconda giornata, dal taglio più culturale e intellettuale, per la kermesse medievale che, anche in questa 21^ edizione, riporterà la città indietro nel tempo. Si inizia alle ore 17.00, presso la Chiesa di San Nicolò, con il convegno “Donne nel Medioevo” a cura del Comitato storico scientifico dell’Ente Palio, in collaborazione con i docenti dell’Università di Macerata. Si parlerà della donna dell’epoca in una visione di insieme, della presenza femminile nelle carte dell’Archivio storico comunale di Jesi nel Duecento/Trecento, e di Costanza d’Altavilla, una figura tra storia e leggenda.

Alle ore 17.30, un corteo di figuranti e Tamburi da Piazza Baccio Pontelli partirà per raggiungere la Chiesa di San Nicolò: l’Araldo annuncerà qui l’inizio del Palio di San Floriano e consegnerà il vessillo al Podestà.

Il Teatro Pergolesi, alle ore 17.00 e alle ore 19.00, su iniziativa della Fondazione Pergolesi Spontini, sarà aperto al pubblico per visite guidate gratuite.

Aprono anche le mostre: alle ore 18.00, sarà inaugurata la mostra fotografica “Artigianato nelle Marche” a cura del Circolo Fotografico Ferretti, presso la Galleria del Palazzo dei Convegni. Nella Sala, invece, saranno esposti e presentati i bozzetti e progetti grafici realizzati dalle classi del Liceo Artistico “Mannucci” di Jesi che hanno partecipato alla composizione del nuovo Gonfalone della città.

Alle ore 19.00, apertura delle taverne. Doppio appuntamento la sera: in piazza delle Monnighette alle ore 21.30 concerto rock medievale dei “Brutti di Fosco”. Alle ore 21.00, al Teatro Moriconi, omaggio del Festival Pergolesi Spontini: “Vento di soave”, concerto lirico “L’Opera al Femminile” ad ingresso libero.

 

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*