Parco del Vallato: «Vuoi prendere l’ascensore? Dammi 10 euro»

JESI – Si fa sempre più critica la situazione al Parco del Vallato. Nel pomeriggio due gli episodi che hanno destato all’allarme nell’area verde cittadina posta al di sotto delle mura. Due signore anziane hanno raccontato di essere state fermate da un gruppo di giovani stranieri che, all’ingresso dell’impianto di risalita La Caffetteria, hanno chiesto 10 euro per liberare il passaggio e permettere loro di prendere l’ascensore. Le poverette si sono rifiutate e hanno preferito fare le scale.

Intanto, poco dopo, un blitz dei carabinieri ha permesso di arrestare due spacciatori: si tratta di due ragazzi ventenni, entrambi stranieri e regolari sul territorio.

I due giovani stazionavano davanti l’altro ingresso dell’ascensore, quello  affacciato su via Mura Orientali, in compagnia di altri ragazzi.

Fumavano spinelli e, all’arrivo dei Carabinieri, uno dei due giovani ha tentato di disfarsene subito ma non è riuscito nel suo intento perché è stato notato. Da lì il via all’operazione antidroga che ha portato a localizzare i presunti spacciatori trovati in possesso di vari pezzi di hashish del peso complessivo di circa 100 grammi. Oltre che a varie banconote di diverso taglio per un totale di circa 400 euro. I due arrestati dovranno rispondere di detenzione illegale ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti

5 Commenti su Parco del Vallato: «Vuoi prendere l’ascensore? Dammi 10 euro»

  1. Una pattuglia delle forze dell’ordine ( polizia, carabinieri, polizia municipale) che gira nella zona? …… no è!!
    Comunque a Jesi è diventata inesistente il controllo dei siti critici nella città. Lo sbragamento aumenterà se non si ritorna a 20/30 anni fa, quando se ti azzardavi a disturbare qualcuno solamente con il tono della voce erano …….

  2. Ogni tanto passo di lì, al parco del Vallato. Mi sono sempre chiesto come mai quei gruppi di ragazzi, per lo più stranieri ma anche Italiani e ragazze, stavano sempre sotto quegli arbusti a fumare spinelli con la musica a tutto volume indisturbati senza che nessuno Intervenisse. La solfa và avanti da almeno 4/5 anni, quindi non capisco ora tutto questo Stupore, e come sempre in Italia si Interviene quando l’Ammalato è Morto.

  3. Ma non ci credo che in una città piccola come Jesi e che tutti sanno che questi cretini creano panico alle persone e spacciano non si possono fermare…una volta c’erano le SPEDIZIONI PUNITIVI….Vogliamo organizzarle!!!!

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*