PD Jesi, nuova squadra al fianco del segretario Stefano Bornigia | | Password Magazine
Banner Aprile IH Victoria

PD Jesi, nuova squadra al fianco del segretario Stefano Bornigia

JESI – Una nuova squadra per il neo segretario del PD cittadino Stefano Bornigia, ufficializzata questa mattina nel corso di una conferenza stampa presso la Casa del Popolo. E nuove sfide all’orizzonte, a partire dalla riorganizzazione del partito nell’ambito della politica cittadina e la preparazione per il congresso del prossimo autunno.

“Ringrazio nuovamente l’Unione comunale e tutti i Democratici che mi hanno dato fiducia nel ricoprire questo ruolo – dichiara Bornigia – Questa nuova segreteria si insedia dopo la sconfitta elettorale e resterà temporaneamente in carica, traghettando il Pd verso il congresso, passaggio fondamentale che rinnoverà gli organi interni dei democrat jesini”.

La nuova Segreteria è  così composta: Enrico CiarimboliGiampiero Cardinali, Antonio Balestra, Matteo Bitti, Silvia Rosati, Francesco Rossetti, Luigi Romitelli, Andrea Togni e Gabriele Vacca (tesoriere). 

“Si ripartirà dalla partecipazione alle iniziative nazionali con attenzione particolare al locale – fa sapere Bornigia – All’Unione di ieri si è parlato molto della politica del Paese, di portare il partito al congresso e di riorganizzare i circoli della città. Speriamo di fare un buon lavoro”.

Nei prossimi giorni intanto aprirà anche il tesseramento e durerà fino a settembre. Inoltre, in programma, è prevista anche un’iniziativa importante con un personaggio democratico del panorama nazionale, tra i possibili nomi spunta quello del vicesegretario Martina. A settembre il gruppo sta pensando anche di recuperare la Festa dell’Unità, da qualche anno abbandonata per costi non indifferenti difficili da sostenere “dato che – fanno sapere dalla Casa del Popolo – gli unici proventi del partito consistono in erogazioni liberali e tesseramento. Fondi appena sufficienti a tirare avanti e a pagare le bollette”.

Intanto, il gruppo consiliare del PD è impegnato nelle commissioni – al via proprio oggi – affrontando questioni importanti e urgenti per la città come il discorso del gestore unico dei rifiuti.
“Faremo un’opposizione puntuale e attenta, d’altra parte ci aspettiamo un’Amministrazione
che non sia rivolta solo al passato ma che mostri un atteggiamento responsabile – sono le parole del neo segretario Bornigia –  Il PD lavorerà per la città e cercherà di proporre alternative a ciò che non ci sembra giusto”.
 Su Torre Erap, non piacciono al Partito Democratico le accuse del sindaco e di Jesiamo alle precedenti Amministrazioni, additate come le uniche responsabili della costruzione del nuovo palazzo a 7 piani di via Tessitori: “Negli ultimi cinque anni, Bacci ha amministrato questa città e anche lui ha definito la realizzazione della torre Erap come un’opera strategica – interviene Andrea Binci, consigliere comunale PD – Si sta parlando di una vicenda che risale al secondo Polita, che si è prolungata durante i due mandati di Belcecchi ed è arrivato fino a Bacci che ha dato la concessione edilizia. Ricordiamo che, a monte, c’era un progetto di edilizia sociale per rispondere al fabbisogno della città, inserito all’interno di un piano di riqualificazione che purtroppo negli anni ha subito una battuta d’arresto. C’è da far chiarezza su chi ha fatto cosa e se c’è stato da parte dell’Amministrazione un reale tentativo di intervenire:  l’unico modo è fare richiesta di accesso agli altri e valutare le responsabilità, solo allora potremo esprimere in merito un’opinione”.
Chiara Cascio

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.