PD Jesi: "Polveri sottili, servono interventi efficaci"


JESI – Nella settimana del risparmio energetico e domenica ecologica, il PD Jesi punta il dito contro l’Amministrazione comunale e solleva l’attenzione sull’attuale Piano comunale della Mobilità, da aggiornare e rivedere. “L’assessore Bucci aveva garantito, nel maggio 2015,  che massimo entro il mese successivo sarebbe stato discusso in Consiglio Comunale –  scrive il PD Jesi in una nota stampa – Sono trascorsi 9 mesi , ma ancora nulla è pervenuto.  Anni fa è stata commissionata una rilettura ma non abbiamo mai avuti riscontri, nonostante i continui solleciti”.

“Ancora una volta Jesi raggiunge il triste primato della città con la maggior concentrazione di polveri sottili – insiste il Gruppo consiliare di minoranza –  In situazioni critiche, come quelle che registriamo a Jesi, sono obbligatori interventi efficaci: bene sarebbe, però, che l’amministrazione comunale applichi misure progressive e non spot una tantum.   Da parte dell’amministrazione Bacci ci sono state, invece, continue bocciature a nostre precise proposte di intervenire sulla mobilità e sosta, l’amministrazione comunale ha risposto con più parcheggi a pagamento per tutti, aumento delle ore a pagamento, qualche divieto di accensione in più per i cittadini che hanno camini. La prossima domenica ecologica pone quindi l’attenzione al triste primato regionale che Jesi vanta per gli sforamenti dei limiti delle “polveri sottili”.

E ancora: “Si sono verificati continui sforamenti che ci hanno consegnato la “maglia nera” regionale, pur con la centrale Turbogas spenta. È stato però dimostrato come alcuni interventi eseguiti da altri Comuni nel proprio patrimonio viabilistico abbiano prodotto effetti migliorativi: il caso di Torrette con la nuova viabilità è lì a testimoniarlo. Servono quindi misure che non siano spot occasionali e di scarsa efficacia, ma interventi strutturali di ampia durata. Questa amministrazione manca della capacità di progettare un futuro alla città di Jesi”.

E sulla domenica ecologica, il PD Jesi puntualizza: “A poco serve andare a piedi, istituire domeniche ecologiche se poi il giorno dopo si è di nuovo punto e a capo: questa amministrazione non ha mai inciso sul problema delle polveri sottili, mentre in situazioni gravi come quella jesina, servono innovazione, creatività, determinazione, da parte di chi governa la città.Finora, da quattro anni a questa parte, le soluzioni ai problemi veri sono rimaste lettera morta”.

Comunicato da: PD Jesi

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*