Per la prima volta, scrutatori nominati dopo un sorteggio | | Password Magazine
Banner Aprile IH Victoria

Per la prima volta, scrutatori nominati dopo un sorteggio

JESI – Per la prima volta negli ultimi dieci anni, i 131 scrutatori dei seggi elettorali di Jesi, sono stati nominati dopo un sorteggio e non su designazione di partiti o consiglieri comunali come di fatto avveniva in passato. La Commissione elettorale comunale, presieduta dall’assessore Ugo Coltorti che ha la delega dei servizi demografici, e composta dai consiglieri Paolo Cingolani, Giorgio Rossetti e Stefania Mancinelli, ha deciso di adottare tale criterio in nome di una piena trasparenza e della parità di condizioni di accesso a tutti coloro che avevano fatto domanda da scrutatore.

“Già nella precedente consultazione elettorale – ricorda l’assessore Coltorti – ci eravamo posti il problema di adottare un criterio il più equo possibile. Stavolta la Commissione, sentiti anche i consiglieri comunali dei vari schieramenti, ha trovato piena sintonia su questo percorso”.

Il sorteggio, obbligatorio prima del 2006, era stato di fatto abolito con l’introduzione di una specifica norma di legge che cancellava proprio la parola “sorteggio” dalla disciplina delle nomine degli scrutatori. Da allora, secondo una prassi poi consolidata negli anni, la Commissione elettorale comunale nominava gli scrutatori raccogliendo le indicazioni di tutti i consiglieri comunali in nome di una rappresentanza calibrata sulla base dei consensi, e quindi dei consiglieri eletti, di ciascun partito.

A proposito di votazioni, l’Ufficio elettorale ricorda che, a causa dell’indisponibilità della scuola Lorenzini, le due sezioni 14 e 35 che vi erano ospitate sono state distribuite l’una al Collodi (la 14) e l’altra al Cappannini (la 35).

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.