Percorso civico, Irene Bini: «Pronti a fare la nostra parte in Consiglio» | | Password Magazine

Percorso civico, Irene Bini: «Pronti a fare la nostra parte in Consiglio»

logo Cibariando H22
logo Pasticcere
logo Cibariando Pesce

MAIOLATI SPONTINI – «Abbiamo perso per una manciata di voti, abbiamo perso a testa alta, certi di aver fatto il massimo, sicuri di non essere venuti meno agli ideali di coerenza, onestà e integrità. Abbiamo perso a schiena dritta, fedeli al nostro programma e alle nostre idee, siamo riusciti a non subire ricatti». Questo il commento post voto dell’ex candidata sindaco di Percorso civico Irene Bini: «I personalismi e l’autoreferenzialità prosperano su dinamiche di partito ormai consumate dalla politica vecchia che fa della continuità l’unica bandiera a discapito di qualsiasi forma di rinnovamento, ostinata a guardare indietro piuttosto che riconoscere e sostenere le risorse e le capacità nuove e valide. Personaggi ingombranti che spinti da protagonismo, arroganza e ambizioni smodate, ancora non riescono a farsi da parte e prendere coscienza che il loro tempo è scaduto, vogliono ancora imporre la loro visione del mondo ad un mondo che è cambiato. Forti della loro intransigenza e sordi ad ogni mediazione non si sono accorti di essere rimasti soli e di essere proprio loro la causa della sconfitta e della scomparsa della sinistra».

«Gli elettori di Percorso Civico invece hanno tutto il merito, tutta la mia e la nostra stima per essere persone consapevoli e lungimiranti – continua la Bini – Hanno riconosciuto il nostro valore, il nostro impegno e le nostre capacità e ci hanno dato fiducia, apprezzando i volti, le idee e la coerenza tra quello che abbiamo detto e quello che abbiamo fatto, in questi mesi e in questi anni. Siamo convinti che dalla coerenza nasca la credibilità e la fiducia. La coerenza è qualcosa che richiede impegno e attese ma se si realizza, è qualcosa di duraturo che ci accompagnerà nel tempo e ci distinguerà. La coerenza paga, sempre. La cosa più importante oggi è prendere atto che una lista appena nata e per la prima volta sulla scena politica maiolatese sia riuscita ad ottenere così tanti consensi. Ringrazio il Segretario del PD Nicolò Capilupo, che non ci ha fatto mai mancare il suo personale sostegno e supporto. Auguro a lui di riuscire a dare una scossa a questo partito, che è anche il mio partito. Complimenti a Leonardo Guerro che a parte qualche sbavatura di stile in campagna elettorale, è rimasto fedele ai suoi ideali, riuscendo a consolidare e migliorare il risultato del suo gruppo. Un pensiero triste, l’unico che può suscitare, va alla Sinistra Divisa Maiolatese che riesce ad unirsi solo per far vincere le destre e a Maiolati Spontini per far vincere un sindaco di Forza Italia. Dopo essere scomparsi dalla Regione Marche, non potendo fallire la missione di autodistruzione, hanno centrato l’obiettivo proprio a Maiolati, dove nessun loro rappresentante è stato eletto in consiglio comunale. In queste ore la delusione è forte, la paura di aver consegnato il nostro paese in mani poco consapevoli della complessità e delle responsabilità di amministrare un comune con le potenzialità di Maiolati Spontini, non mi abbandona. Quello che mi auguro è che la lista che ha vinto sia capace di far fronte alle sfide dei prossimi mesi e che lo faccia in coerenza con il programma elettorale presentato ai cittadini. Noi di Percorso Civico saremo in Consiglio comunale e siamo pronti a fare la nostra parte in nome dell’integrità, della trasparenza e della coerenza. Continueremo a mantenere vivi gli impegni presi con la cittadinanza con spirito di confronto e collaborazione in un percorso forte di consapevolezza di cittadinanza attiva».

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.