Piazza Colocci, riaffiora un'officina del Mille. Al cantiere, oltre 500 i visitatori | | Password Magazine

Piazza Colocci, riaffiora un’officina del Mille. Al cantiere, oltre 500 i visitatori

logo Cibariando H22
logo Pasticcere
logo Cibariando Pesce

JESI – Si continua a scavare in Piazza Colocci, finestra inedita sul Medioevo cittadino. Tra le fondazioni del vecchio Palazzo comunale e resti di antiche botteghe, gli archeologi tornano a concentrarsi nella “stanza del focolare”: scavando più in profondità qui è emersa una spianatoia in argilla, dove veniva regolarmente acceso del fuoco, come evidenziato dalla colorazione rossastra tendente al giallo mano a mano che ci si allontana dal centro. “Probabilmente anche questa parte era una zona di lavoro, dedicata ad attività artigianali, probabilmente un’officina – spiega Alessandro Biagioni, uno degli archeologi incaricato negli studi di Piazza Colocci – Lo dimostrano anche i fori più o meno grandi rinvenuti, dove trovavano collocazione dei pali correlati alle attività che si svolgevano in questo ambiente nel XI secolo”. Risale invece ad un secolo dopo il focolare, costruito su una pavimentazione in terra battuta posto successivamente sopra quando “dal capanno” si è passato alla “casa”.

A far pensare ad un laboratorio artigianale il mancato ritrovamento di ossa animali che escludono l’utilizzo della zona come cucina.

Si scaverà fino al termine di questa settimana, successivamente si passerà alla ripulitura.

Cresce intanto l’interesse della città per l’area archeologica, domani una nuova visita guidata. Ed è già tutto pieno: “In meno di un mese, si sono registrati oltre 500 visitatori – afferma Biagioni, che da guida accompagna i visitatori nel cantiere  – Puntiamo a raggiungere i 1000 entro il 15 settembre, ultima data disponibile per le visite”.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.