Matt Cancelleria
Vai al Sito

Piazza stracolma e grande successo per l’inaugurazione di Jesi Natale

JESI – Per la prima volta anche la città di Jesi ha vista celebrarsi la cerimonia d’inaugurazione degli eventi dedicati al Natale ed è stato un successo incredibile. Una folla del genere si era vista solamente nelle migliori edizioni della Tombola di San Settimio e del Palio di San Floriano. Almeno 8 mila persone in una piazza e in un corso Matteotti da tutto esaurito. Questo pomeriggio, alle 17:45, un gruppi di ballerini di “Natale” della scuola di Cinzia Scuppa, sono partiti dall’Arco Clementino (illuminato di rosso per le festività, come altri scorci della città) avanzando verso Piazza della Repubblica. Lungo il tragitto, uno ad uno, si sono aggiunti diversi commercianti vestiti da Babbo Natale per andare ad arricchire il corteo. Giunti davanti al Teatro Pergolesi si sono esibiti in un flash mob. A prendere la parola poi, spiegando quello che stava succedendo, è stata Selena Abatelli direttamente dal palco (o meglio, i palchi, sono 4 a diverse altezze) a forma di albero. Intorno alle 18:15 sono state spente tutte le luci del centro storico, creando una particolare atmosfera nella piazza principale.

Un potente faro poi ha illuminato il palco posizionato più in alto, a circa 14 metri, da dove è uscita la cantante Alice Latini che, nel buio assoluto, ha iniziato ad intonare una classica canzone di Natale. Durante il crescendo della performance, ecco accendersi di mille luci il grande albero palcoscenico, il teatro Pergolesi, la stella posizionata sulla cima e tutte le luminarie del centro storico, accompagnate da un applauso da parte delle migliaia di persone accorse. Pochi istanti e l’illuminazione pubblica è ternata attiva per permettere un successivo spettacolo, sempre sul palco ormai inaugurato, ad opera dei bambini della scuola di danza di Cinzia Scuppa.

 

Una prima, questa della cerimonia di accensione, per Jesi davvero molto partecipata che finalmente ha fatto “luce” anche sull’innovativo palco che molte domande e qualche perplessità aveva suscitato durante la sua installazione, probabilmente svanite in diversi partecipanti dopo questa sua prima messa in opera che ne ha dimostrato, quanto meno, l’utilità. Le prenotazioni degli spettacoli procedono intanto verso il sold out e vedranno esibizioni (due al giorno) ogni sabato e domenica fino al 6 gennaio.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*