Piazzale San Savino si colora di interculturalità con il murales "DIVERCITeen" | | Password Magazine

Piazzale San Savino si colora di interculturalità con il murales "DIVERCITeen"

logo Cibariando H22
logo Pasticcere
logo Cibariando Pesce

JESI – E’ stato inaugurato ieri mattina il murales realizzato dagli studenti del Liceo Artistico di Jesi sulla facciata esterna della sede della The Victoria Company adiacente al Piazzale San Savino. Il progetto, frutto della collaborazione tra la scuola di lingua, Comune e Liceo Artistico “E. Mannucci”, va sotto il nome di “DIVERCITeen” , dalla somma dei tre elementi che si intrecciano nella realizzazione del murales: divercity+city+teen.

Erano presenti circa un centinaio di persone quando l’opera è stata finalmente rivelata alla città: 80 metri quadrati di colore per 35 pannelli disegnati a scuola sotto la supervisione dell’artista Massimo Ippoliti e dei docenti Nicola Farina e Giuliana Pallotto.

Durante la mattinata sono stati ricordati gli obiettivi del progetto, ossia trasmettere alla città un segnale positivo di interculturalità, comunicazione, ottimismo e di appartenenza ad una comunità nonché la valorizzazione del  patrimonio artistico e culturale della città e del potenziale contributo dei giovani nella riqualificazione degli spazi pubblici.

La cerimonia si è conclusa con la consegna degli attestati ai circa 50 ragazzi coinvolti, che riceveranno in premio un computer per la scuola e corsi di lingua.

“Grazie alla rete di collaborazioni tra artisti, Comune, Scuola e The Victoria Company, è stato possibile migliorare la percezione del territorio – fa sapere Giuseppe Romagnoli di The Victoria Company –   Le potenzialità creative ed espressive degli studenti hanno reso possibile abbellire, a basso costo per giunta, non solo la facciata  ma anche la zona circostante adiacente le scuole e varie attività”.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.