Polizia locale Unione Vallesina, incidenti dimezzati. In arrivo nuovi agenti

MOIE – Bilancio positivo dell’attività della Polizia Locale, uno dei servizi in capo all’Unione dei Comuni della Media Vallesina. Il dato più incoraggiante è sicuramente il dimezzamento degli incidenti stradali. Se nel 2017 ne erano stati rilevati 19, saliti a 21 nel 2018, nell’anno appena trascorso si sono fermati a 11. A conferma di un trend positivo, dal punto di vista del comportamento alla guida, c’è anche il numero delle sanzioni per il mancato rispetto del Codice della strada: nel 2018 ne erano state accertate 541, scese nello scorso anno a 502. Diminuisce, di conseguenza, anche l’importo delle sanzioni: da oltre 48 mila euro a 37.877 euro, sempre del 2019. Le pattuglie esterne sono state 339, contro le 342 del 2018, mentre sono invariati i numeri dei posti di controllo (46) e delle pattuglie notturne (15).

A fare da supporto al lavoro degli agenti della Polizia Locale, guidati dal Comandante Giovanni Carloni, anche le strumentazioni acquistate dall’Unione, come il Targa System”. Grazie al dispositivo per il controllo dei veicoli su strada, sono stati individuati 4 veicoli non assicurati e 26 non revisionati.

Anche sul fronte del personale le prospettive sono positive. Un agente, trasferitosi lo scorso settembre, sarà rimpiazzato attraverso un bando di mobilità o, in caso di esito negativo di quest’ultimo, tramite un concorso pubblico. Ma non solo. È intenzione dell’Unione dei Comuni sottoscrivere una convenzione, per il servizio di Polizia Locale, con il Comune di Monte Roberto, uscito dall’organismo sovracomunale insieme con Castelbellino, e che al momento non ha alcun agente in organico.

«La nuova assunzione – spiega il vicepresidente dell’Unione, nonché assessore alla Polizia Locale Sandro Barcaglioni – verrà effettuata dall’Unione ma sarà interamente coperta, dal punto di vista economico, dal comune Monte Roberto. Il nuovo agente verrà inserito in organico con un contratto a tempo determinato della durata di 2 anni».

L’assessore Barcaglioni sottolinea anche «l’impegno e l’ottimo lavoro, anche quest’anno, dagli operatori della Polizia Locale e dal Comandante Giovanni Carloni. Il risultato per i nostri cittadini è stato tangibile, in termini di maggiori controlli e di sicurezza, come dimostra, primo fra tutti, il dato, molto incoraggiante, della significativa riduzione degli incidenti».

L’attività della Polizia Locale, che ha sede a Moie di Maiolati Spontini, si estende su tutto il territorio dei sei Comuni dell’Unione e comprende anche settori come la Polizia urbana, rurale e amministrativa. Qui l’importo delle violazioni accertate ai regolamenti comunali è sceso da 3.681 euro del 2018 a 2.862 euro. Fra le 36 violazioni ai regolamenti comunali, anche le sanzioni per chi non raccoglie le feci dei cani o li lascia liberi di vagare sulle aree pubbliche, che sono state 24, o per chi lascia i terreni incolti (4 sanzioni).

Per quanto riguarda le violazioni accertate da altre Forze di Polizia, ma i cui proventi spettano all’Unione dei Comuni, l’importo è di ben 18.730 euro, riferito a sanzioni dei Carabinieri Forestali (5) dei Carabinieri (2) e della Guardia di Finanza (2).

I controlli nelle isole ecologiche sono stati 17, che hanno portato ad elevare 8 sanzioni per abbandono di rifiuti. Le pratiche di cattura dei cani randagi sono state 14.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.