Polizia Unione Vallesina, grazie al “Targa System” oltre 9 mila veicoli controllati

MOIE – Nuove strumentazioni e un organico formato solo da personale a tempo indeterminato. Due novità, quelle che hanno caratterizzato l’attività della Polizia locale dell’Unione dei Comuni della Media Vallesina, sicuramente fondamentali per spiegare i dati del 2018 e il trend in forte crescita in termini di pattuglie, controlli e accertamenti, sia su strada sia come polizia amministrativa. “È stato portato avanti un ottimo lavoro da parte degli agenti guidati dal comandante Giovanni Carloni – spiega l’assessore alla Polizia locale dell’Unione Sandro Barcaglioni – che ha prodotto effetti concreti per i cittadini in termini di legalità, sicurezza e prevenzione. Dal 2018 il personale in organico di ruolo si è stabilizzato in sette unità, senza agenti a tempo determinato. Se è vero che parliamo di un personale comunque sottodimensionato, viste anche le tante incombenze, soprattutto burocratiche e amministrative, abbiamo comunque beneficiato del supporto di nuove strumentazioni, acquistate dall’Unione, come il Targa System”. Si tratta di un dispositivo per il controllo dei veicoli su strada, che consente l’identificazione anche dei mezzi non assicurati, non revisionati e rubati. Nel 2018 sono stati effettuati 25 posti di controllo con il Targa System nei sei Comuni dell’Unione, cioè Maiolati Spontini, Castelplanio, Montecarotto, Rosora, Poggio San Marcello e San Paolo di Jesi, e sono stati controllati ben 9.098 veicoli. Nel 2017 erano stati 298. I controlli con il Targa System hanno portato anche alla contestazione di 35 verbali per mancata revisione dei veicoli e 3 per mancanza di copertura assicurativa. Complessivamente, le sanzioni accertate al codice della strada sono state 541 (a fronte delle 318 del 2017), con un importo passato da 26 mila euro a 48.249 euro. Le pattuglie esterne sono passate in un anno da 309 a 342. Tendenzialmente stabili gli incidenti stradali rilevati, passati da 19 a 21.

Un ulteriore strumento di supporto all’azione della Polizia locale sarà la nuova auto acquistata dall’Unione dei Comuni, disponibile dalla fine del mese di febbraio, che sarà ad uso esclusivo dei servizi di polizia stradale. Si tratta di una JEEP Renegade 4WD e sostituirà la vecchia Fiat Stilo, ceduta al Comune di Cupramontana.

Nel bilancio dell’attività del 2018 del Comando della Polizia locale, che ha sede a Moie di Maiolati Spontini, si devono prendere in considerazione anche i dati della Polizia urbana, rurale e amministrativa. Qui l’importo delle violazioni accertate ai regolamenti comunali è salito da 2.284 a oltre 3.600 euro dell’anno appena trascorso. Per quanto riguarda le violazioni accertate da altri enti, l’importo è di quali 10 mila euro, sostanzialmente per due sanzioni: una fatta dal Corpo Forestale per taglio di alberi protetti ed una dai Carabinieri per commercio abusivo.

Sono aumentati anche i controlli nelle isole ecologiche, passati da 20 a 28, che hanno portato ad elevare 11 sanzioni per abbandono di rifiuti. Diminuite le pratiche di cattura dei cani randagi, passate da 18 (nel 2017) a 13.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*