Astralmusic

Ponte San Carlo, camion “incastrati” tra i blocchi di cemento

Astralmusic

JESI – Sono passate solo 24 ore dall’installazione dei new jersey, i blocchi di cemento, in ingresso ed uscita dal ponte San Carlo e già due autotrasportatori hanno provato a “scavalcarli”.

Come ormai tutta la città sa, a causa delle condizioni dell’ormai vecchio ponte che collega il resto del comune di Jesi al quartiere di Borgo Minonna, è stato vietato il transito ai mezzi superiori alle 3,5 tonnelate di peso e ai 2,25 metri di larghezza. Un modo per prolungare la durata della struttura nell’attuale condizione, in attesa di trovare i fondi per la sua ristrutturazione.

L’ordinanza di divieto era entrata in vigore il 21 maggio scorso ma da ieri, dopo diverse segnalazioni da parte di residenti e non solo, si è deciso di optare per una soluzione più drastica rispetto ai soli cartelli fisici. Proprio il 12 settembre, sia in ingresso che in uscita sono stati installati dei blocchi di cemento in modo da impedire in maniera proprio fisica il transito di mezzo pesanti.

Ma a quanto pare nemmeno questo è bastato. Due sono stati i casi nelle ultime 24 ore di pesanti mezzi che hanno provato comunque a passare arrivando ad incastrarsi o quasi tra i due impedimenti. Entrambi i mezzi sono stati sanzionati dalla Polizia Locale presente sul posto per monitorare l’inizio di questo nuovo step per mettere in sicurezza l’importante infrastruttura.

 

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*