Ponte San Carlo, sanzioni per i mezzi pesanti che non rispettano il divieto | | Password Magazine

Ponte San Carlo, sanzioni per i mezzi pesanti che non rispettano il divieto

logo Cibariando H22
logo Pasticcere
logo Cibariando Pesce

JESI – Ponte San Carlo: a un anno dall’introduzione delle barriere in cemento per la restrizione della carreggiata, continuano ad arrivare la segnalazione di mezzi pesanti che tentano la traversata, nonostante il divieto di transitato per veicoli e autocarri sopra i 35 quintali. Un provvedimento reso necessario date le condizioni strutturali precarie dell’infrastruttura di via Marconi, per il quale il Comune sta ancora cercando fondi per la demolizione e successiva ricostruzione. Un’opera da 4 milioni di euro che la città non può sostenere da sola. Per questo, è in fase di ultimazione la fase di progettazione, necessaria per intercettare finanziamenti statali o europei.

Intanto fioccano le sanzioni contro i furbetti che, nonostante i new jersey in cemento, provano a passare rimanendo a volte anche incastrati, con inevitabili disagi al traffico. Nell’ultimo anno, vale a dire da settembre 2018 ad oggi, sono 31 le sanzioni elevate dalla Polizia locale nei confronti dei trasgressori del divieto, alla guida di mezzi pesanti. Il dato fa riferimento ai conducenti pizzicati durante il passaggio non consentito e non include dunque quelli che invece l’hanno fatta franca, di cui pertanto non è possibile offrire una stima.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.