Verifiche post terremoto, i danni rilevati nei Comuni della Vallesina. Edifici inagibili a Monte San Vito

VALLESINA  – Dai Comuni della Vallesina arrivano i primi accertamenti e verifiche sullo stato di agibilità di edifici ed eventuali danni.

A Jesi non stati individuati al momento danni a edifici pubblici e privati della città. Il Comune fa sapere che sono disponibili, comunque, le aree di primo soccorso, suddivise per ogni singola via, come predispose dal Piano di Emergenza comunale su: http://tinyurl.com/z63b4hg. Eventuali aggiornamenti sulla situazioni saranno tempestivamente comunicati.

Anche a Castelbellino la situazione appare tranquilla: in mattinata, l’Amministrazione Comunale, tramite l’Assessore ai lavori pubblici, Gianfranco Amburgo, e l’Ufficio Tecnico Comunale hanno svolto sopralluoghi in tutte le principali strutture pubbliche comunali, a partire dalle scuole e dal palasport, al fine di valutare eventuali danni o pericoli conseguenti alle violente scosse di terremoto notturne. Fortunatamente, non è stato riscontrato alcun danno. Il monitoraggio proseguirà anche nei prossimi giorni nel resto dei beni comunali edilizi e storici. Per ora non si segnalano richieste nemmeno da privati cittadini.

Nessun danno neanche a Maiolati Spontini, da dove partirà domani mattina alla volta di Ascoli Piceno il gruppo locale di Protezione civile, coordinato da Marco Conti, per dare il proprio contributo all’organizzazione di questa prima fase di soccorsi. Sicuramente nei prossimi giorni sarà coinvolto tutto il gruppo dell’Unione dei comuni della Media Vallesina, anche perché mano a mano che passano le ore la tragedia assume toni sempre più drammatici.Il sindaco Umberto Domizioli coglie l’occasione “per porgere la propria solidarietà ai colleghi sindaci dei territori coinvolti dalla tragedia e a tutte le popolazioni colpite da questi fenomeni che ad oggi purtroppo sono imprevedibili”.

Al momento, non si riscontrano segnalazioni neanche nei Comuni di Montecarotto e Castelplanio, dove la situazione parrebbe stabile.

Alcune criticità invece a Monte San Vito:  dalla verifica dei Vigili del Fuoco, terminata da poco, risultano inagibili gran parte degli uffici del Palazzo Comunale, la Chiesa Collegiata di San Pietro Apostolo del Centro Storico e la Chiesa del Cuore Immacolato di Maria a Borghetto.
“Inizia ora una riunione del Centro Operativo Comunale a seguito della quale ci saranno aggiornamenti – fa sapere il sindaco Sabrina Sartini – Siamo in stretto contatto con la Prefettura di Ancona per tutti gli interventi”.

A cura di Chiara Cascio

 

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.