ProLoco Jesi mette all'asta pubblica 15 opere per il sociale | | Password Magazine
Festival Pergolesi

ProLoco Jesi mette all'asta pubblica 15 opere per il sociale

logo Cibariando H22
logo Pasticcere
logo Cibariando Pesce

JESI –  Quindici opere, 24 metri di mediodensit, 15 chili di colori, 8 artisti, 4 performance, 10 ore di lavoro, 4 generi musicali, 12 musicisti, tanta passione e colore.

Questi i numeri in breve della scorsa edizione di Opera Borderline, performance artistica che ha lo scopo di dare vita, attraverso il linguaggio dell’arte, ad un connubio tra artisti professionisti e ragazzi con disagio psichico, tutti protagonisti sullo stesso palco.

Sabato 12 dicembre, alle 17:30, i lavori realizzati in “Opera Borderline”, saranno battuti all’asta nei locali di corso Matteotti n.48 messi a disposizione dal Comune di Jesi per il progetto Contemporay shops della ProLoco Jesi per la promozione degli spazi invenduti. Contemporary Shops già ospita – e per tutto il mese di dicembre – i lavori degli allievi dell’istituto d’arte “E. Mannucci” di Jesi.

Il ricavato sarà devoluto all’associazione Asiamente, attiva in Vallesina per il sostegno al disagio psichico.

Saranno battute opere degli artisti Bob Money, Juri Lorenzetti, Andrea Marconi ed Eugenio Morganti.

Le opere sono ovviamente pezzi unici e, per gli artisti professionisti, non verranno applicati i reali prezzi di mercato, ma si partirà da un base d’asta forfettaria.

È chiamata a partecipare all’asta la cittadinanza tutta oltre che appassionati d’arte e referenti del settore.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.