Pronto Soccorso di Jesi: a quando l'assunzione dei medici? | | Password Magazine
Lulù  

Pronto Soccorso di Jesi: a quando l'assunzione dei medici?

logo Cibariando H22
logo Pasticcere
logo Cibariando Pesce

JESI – Pronto Soccorso, a quando l’assunzione di nuovi medici? Ad interrogarsi è il Movimento 5 Stelle Jesi dopo aver appreso che l’Area Vasta 2, con Determina del Direttore n. 1725/AV2 del 22.12.2016, ha approvato la graduatoria per l’assunzione di personale medico da assegnare alla Medicina d’Urgenza, ovvero al Pronto Soccorso.

“Ora l’ASUR ed il Direttore dell’Area Vasta 2, l’Ing. Maurizio Bevilacqua, hanno lo strumento per mantenere le tante promesse fatte nei mesi e negli anni ai cittadini, ribadite pubblicamente anche nell’assemblea pubblica della scorsa settimana a Palazzo dei Convegni: assumere (almeno) i 4 medici necessari a completare l’organico assegnato al Pronto Soccorso di Jesi in cui sono in servizio 9 medici anziché i 13 previsti – si legge in una nota stampa dei grillini –  Prendiamo atto di una certa rapidità ed efficienza con cui questa volta sono state espletate le procedure amministrative del concorso, a dimostrazione del fatto che, quando si vuole, le cose possono essere fatte celermente anche dai funzionari e dai burocrati delle nostre farraginose amministrazioni pubbliche. Probabilmente, avere acceso con forza un faro sulla situazione ormai non più sostenibile ed aver trovato, anche con la nostra petizione, un modo per canalizzare le giuste proteste dei cittadini, permettendo loro di farsi sentire, dentro e fuori le istituzioni, ha aiutato”.

Il Movimento 5 Stelle fa sapere, inoltre, che continuerà a vigilare sulle problematiche del Carlo Urbani e del Pronto Soccorso, monitorando lo svolgimento delle procedure del concorso di cui alla determina di ieri, affinché dopo la stesura della graduatoria si arrivi in tempi rapidi alla effettiva assunzione dei medici ed alla assegnazione in numero adeguato al Pronto Soccorso di Jesi.

“Riteniamo che le problematiche del Pronto Soccorso e, più in generale, del Carlo Urbani, rimangano comunque tuttora forti e pesanti – dice ancora la nota – Si trascina orma da troppo tempo la problematica dei posti letto insufficienti per i ricoveri, che comporta lo stazionamento dei pazienti in attesa sulle barelle del Pronto Soccorso anche per diverse ore. Tale problematica è stata ulteriormente aggravata dal recente trasferimento dall’Ospedale di Cingoli di alcuni pazienti a causa della inagibilità della struttura dovuta al terremoto.Rimangono tuttora le problematiche logistiche, di igiene e di sicurezza legate alla struttura jesina. Rimane infine totalmente irrisolto il problema del sovraccarico di richieste di accesso, spesso non adeguate e improprie dovute anche a richieste di servizi che dovrebbero essere erogati da altri organismi o soggetti del servizio sanitario e che invece vengono caricati sul Pronto Soccorso”.

Banner-Montecappone
Montecappone

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.