«Puliamo il mondo» sulle sponde dell'Esino: raccolti 628 chili di rifiuti | Password Magazine

«Puliamo il mondo» sulle sponde dell’Esino: raccolti 628 chili di rifiuti

logo Cibariando H22
logo Pasticcere
logo Cibariando Pesce

FALCONARA MARITTIMA – Sono arrivati con i genitori, i nonni, gli amici: bambini e ragazzi dell’istituto comprensivo Falconara Centro hanno coinvolto familiari e conoscenti nell’edizione 2020  di Puliamo il mondo, la manifestazione di volontariato ambientale di Legambiente che nella mattinata di domenica 4 ottobre si è svolta alla foce dell’Esino, lungo la sponda sinistra del fiume. Un esercito di oltre 100 volontari, compresi quelli del circolo Martin Pescatore di Legambiente e del Centro ambiente e pace del Comune di Falconara, ha raccolto in totale oltre sei quintali di rifiuti: 95 chili di vetro, 18 di carta, 40 di plastica, 30 di legno, 150 di metallo, 165 di ingombranti e 130 di indifferenziato.

Tra quanto raccolto anche indumenti, un frammento di eternit che è stato messo in sicurezza, materiale dell’edilizia, materassi, persino i resti di un gabbiano con il becco impigliato in una rete da pesca.

Ai partecipanti il Comune ha messo a disposizione pettorine e berretto di Legambiente e guanti, mentre i volontari del circolo Martin Pescatore si sono occupati della registrazione dei partecipanti (arrivati con l’autocertificazione in base alle norme anti-contagio) e della fornitura di gel igienizzante per le mani. Marche Multiservizi ha fornito sacchi per la raccolta dei rifiuti e cassonetti in cui depositarli. La società si è poi occupata di ritirare il materiale. La grande partecipazione ha dimostrato la correttezza della scelta di ritrovarsi in un giorno festivo affinché ogni famiglia potesse partecipare in autonomia, date le difficoltà delle istituzioni scolastiche nell’organizzare le uscite degli studenti. La manifestazione, in collaborazione con il Comune di Falconara, il circolo Martin Pescatore, Marche Multiservizi Falconara e Wwf, è stata sostenuta dal Contratto di fiume Esino e si è svolta in contemporanea a Falconara e Jesi, in entrambi i casi lungo il corso del fiume che attraversa i due territori.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.