Rapinata di notte in casa, arrestati due giovani jesini | | Password Magazine

Rapinata di notte in casa, arrestati due giovani jesini

logo Cibariando H22
logo Pasticcere
logo Cibariando Pesce

JESI – I Carabinieri della Compagnia di Jesi, su delega della Procura della Repubblica di Ancona, hanno eseguito lunedì due misure di custodia cautelare ai domiciliari, emesse dal Tribunale di  Ancona, nei confronti di due giovani di 23 anni, entrambi residenti a Jesi, perché responsabili dei reati di rapina e  lesioni, ai danni di una loro concittadina 30enne.

Le indagini, avviate nell’agosto scorso dai Carabinieri della Stazione di Jesi e dirette dalla Procura della Repubblica di Ancona, hanno permesso di accertare che i due giovani, di cui uno straniero, nel cuore di una notte di fine agosto, si erano introdotti di nascosto nell’abitazione della donna, in zona centro, forzando la finestra, al fine di sottrargli un PC. La malcapitata, avvertiti alcuni rumori provenienti dalla finestra del soggiorno, li sorprendeva con la refurtiva tentando anche di riprendersela. I due, spingendola indietro con forza, sono riusciti a scappare con il computer. I militari operanti da subito hanno incessantemente attivato tutti gli
accertamenti necessari per risalire all’identità dei rapinatori e recuperare il maltolto. Dopo ore di lavoro i Carabinieri di Jesi sono riusciti ad individuare i responsabili e a recuperare il PC in loro
possesso sequestrandolo immediatamente e mettendolo a disposizione dell’Autorità Giudiziaria. Tutti gli elementi raccolti hanno consentito agli investigatori di fornire un quadro esaustivo alla Procura di  Ancona che richiedeva la misura cautelare per gli indagati, emessa dall’ufficio GIP del Tribunale di Ancona e repentinamente eseguita con successo.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.