Rapinatore seriale, una donna inseguita a Porta Valle | | Password Magazine
Festival Pergolesi

Rapinatore seriale, una donna inseguita a Porta Valle

logo Cibariando H22
logo Pasticcere
logo Cibariando Pesce

JESI – Inseguita da un uomo incappucciato a Porta Valle: paura per una donna che, qualche giorno fa, è stata pedinata al parcheggio della stazione delle corriere.  «Mia sorella inseguita a Porta Valle dal rapinatore seriale  – racconta un uomo a Password – L’ho notato anche io pochi giorni fa, coperto da un cappuccio, nel piazzale dei Partigiani che mi osservava. In quello stesso parcheggio, mia sorella è stata inseguita ma fortunatamente ha raggiunto l’auto in tempo, si è chiusa dentro ed è andata via». È allarme in città per il caso del rapinatore seriale, il criminale che agisce di notte aggredendo donne, minorenni e anziani nella zona compresa tra Porta Valle e il quartiere San Giuseppe. Almeno sette gli episodi segnalati lo scorso mese, iniziati dalla sera del 1° dicembre quando l’uomo con una bottiglia di vino rotta ha assalito cinque passanti, tra cui una donna che stava prelevando del denaro a uno sportello bancomat di viale del Lavoro e un minore di 16 anni che è stato preso a pedate nella zona di Largo Grammercato, all’altezza della farmacia, mentre era sulla strada di casa.

Si tratterebbe di un uomo d’età compreso tra i 30 e i 40 anni, di colore, probabilmente d’origine marocchina. Va in giro con un cappuccio che gli copre il volto fino a sotto gli occhi, colpisce di notte e cerca oro e denaro. I cittadini chiedono un tempestivo intervento delle forze dell’ordine e più controlli per porre fine a questo incubo che di certo non fa stare tranquilli nessuno.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.