Regionali, Francesca Petrini e Roberto Rubegni candidati con i Verdi | Password Magazine
Banner4Baffi

Regionali, Francesca Petrini e Roberto Rubegni candidati con i Verdi

ANCONA – Francesca Petrini, imprenditrice di Monte San Vito che da 30 anni produce olio biologico, e Roberto Rubegni, ad Anconambiente, sono i candidati anconetani dei Verdi al Consiglio Regionale delle Marche.
Sono stati presentati da Gianluca Carrabs coordinatore regionale dei verdi questa mattina al Passetto di Ancona e da Marco Nocchi portavoce dei Verdi di Ancona.
IMG-20200728-WA0004 (1)
Oltre a far conoscere i candidati i Verdi hanno lanciato una proposta: «Le Marche saranno la prima regione al 100% biologica nelle Marche. Siamo stati avveniristici nella legge sull’introduzione del biologico all’inizio degli anni Novanta e ora ne godiamo le conseguenze».
«Voglio mettere a disposizione la mia esperienza d’imprenditrice – ha detto Francesca Petrini – perché non possiamo perdere più tempo. La questione ambientale è vitale e dobbiamo puntare all’armonia tra la produzione e la tutela. Gli imprenditori sono il presidio ambientale e noi dobbiamo conservare la biodiversità. Le risorse ingenti del Green Deal Europeo ci possono aiutare». Petrini ha due brevetti di invenzione europei e la sua azienda ha ottenuto tre riconoscimeti all’Ercole Olivario. Ha vinto la medaglia Best Inventor and Innovation nell’ambito del premio EIWIN.
Roberto Rubegni è ad di Anconaambiente il più grande gestore di igiene urbana della provincia. «Area marina protetta ed energie rinnovabili sono gli impegni dei verdi nel prossimo consiglio regionale». Rubegni è presidente Slow Food Ancona e Conero e consigliere nazionale di Slowfood Italia.
«Sono due profili di alta competenza – ha detto Marco Nocchi – perchè abbiamo bisogno di politici che possano indirizzare le politiche ambientaliste. Ci abbiamo pensato e lavorato e questo mi sembra un ottimo risultato».
Adriano Cardogna co-portavoce regionale dei verdi ha detto che «nel centrosinistra i Verdi vogliono fare ordine in casa», ma è pur sempre meglio della casa del centro destra. Ha detto che occorre ritrovare le priorità perché questa è una lista ecologista che vuole fare una convinta politica verde.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.