#ricordatidite, la campagna video lanciata da Fidapa Jesi per la prevenzione del tumore ovarico | | Password Magazine
Festival Pergolesi

#ricordatidite, la campagna video lanciata da Fidapa Jesi per la prevenzione del tumore ovarico

logo Cibariando H22
logo Pasticcere
logo Cibariando Pesce

JESI – Si chiama #ricordatidite la campagna di sensibilizzazione e prevenzione contro il tumore ovarico lanciata dalla sezione FIDAPA Jesi, sulla scia del convegno informativo del 13 maggio scorso in collaborazione con Iom Jesi e Vallesina e con il patrocinio del Comune di Jesi e della società di Psiconcologia (SIPO), sezione Marche.

La Fidapa si conferma di nuovo come movimento di opinione nel veicolare cultura sul territorio: già l’incontro, aperto alla città, si è rivelato un momento proficuo per entrare a conoscenza delle professionalità, opportunità, condizioni e stili di vita legati alla malattia oncologica.

Il tumore ovarico, in particolare, è la più comune causa di morte per neoplasie ginecologiche. In Italia questo cancro colpisce circa 6000 donne l’anno, con un tasso di sopravvivenza a 5 anni del 35-40%.

La campagna lanciata da Fidapa consiste in un video che mostra una carrellata di volti di donne che, in silenzio e con un cartello in mano, lanciano un appello ad altre donne: “Ricordati da te. La prevenzione può salvarti la vita”.

Hanno aderito alla campagna anche l’assessore ai Servizi sociali del Comune di Jesi Marisa Campanelli, la responsabile coordinatrice IOM Jesi e Vallesina Maria Luisa Quaglieri, la presidente della sezione Fidapa di Jesi Daniela Morresi, le relatrici del convegno dott.ssa  Laura Ombrosi, Dirigente medico Unità Operativa Oncologia Area Vasta 2, dott.ssa Lucilla Garofoli, Psiconcologa, e la dott.ssa Letizia Saturni, health coach professionista e specialista in Scienze dell’Alimentazione nonché socia Fidapa, varie socie e simpatizzanti.

Il video è stato diretto, coordinato e realizzato dalle giornaliste Catiuscia Ceccarelli e Chiara Cascio.

Banner-Montecappone
Montecappone

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.