Riqualifica della stazione: va avanti il progetto di RFI per Jesi | Password Magazine

Riqualifica della stazione: va avanti il progetto di RFI per Jesi

logo Cibariando H22
logo Pasticcere
logo Cibariando Pesce

JESI – Riqualificazione del piazzale della stazione ferroviaria, va avanti il progetto di RFI.  Il Consiglio comunale ha approvato ieri il cambio di destinazione uso dell’area alberata di via IV Novembre, che passerà da zona verde a terminal per la stazione delle corriere.

Le Ferrovie di Stato, proprietari dell’area, hanno proposto di spostare infatti la sosta delle autocorriere che fermano davanti all’edificio passeggeri: «La modifica è molto semplice – ha spiegato l’assessore ai Lavori Pubblici Roberto Renzi –  si passerà dal verde al parcheggio così che tutte le aree possano essere compatibili». Obiettivo di RFI è infatti posizionare in via IV Novembre la sosta dei mezzi di trasporto pubblico in modo che il fronte del fabbricato viaggiatori ospiti solo parcheggi auto, con un’area di sosta più grande riservata a chi è in partenza, in arrivo o in attesa.
I posti auto della parte inizia di via IV Novembre saranno spostati e previsti in sede alternative, anche in base al nuovo PUMS (Piano unico della Mobilità Sostenibile).

«Il nuovo terminal prevede quattro stalli per gli autobus, più o meno gli stessi di adesso  – spiega l’assessore all’Ambiente Cinzia Napolitano -, davanti all’edificio sarà realizzato invece un piazzale pedonale molto grande e posti macchina per lo ‘scarico veloce’ delle persone». Il progetto di riqualifica prevede anche il restyling del sottopasso che collega la stazione al parcheggio scambiatore.

WhatsApp Image 2020-11-23 at 18.46.33

«Un obiettivo raggiunto  – ha detto il sindaco Massimo Bacci -.  Un grande risultato che ci riempie di orgoglio, RFI farà intervento importante per la città».

La mozione sulla variante passa con 20 voti favorevoli su 25 consiglieri comunali presenti, 5 gli astenuti.

 

1 Commento su Riqualifica della stazione: va avanti il progetto di RFI per Jesi

  1. oohh, io in quei giardini e in quella via ci sono nato, non potete saccheggiare la città ha vostro comodo, i miei ricordi valgono come quelli di Morosetti.
    più tosto riqualificate quei giardini e viale trieste che era un vanto per la città negli anni 80 .

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.