Ritroviamo Castelbellino, asilo Il Tingolo e sicurezza stradale in Consiglio | | Password Magazine
Banner Aprile IH Victoria

Ritroviamo Castelbellino, asilo Il Tingolo e sicurezza stradale in Consiglio

CASTELBELLINO – Molte sono state le tematiche discusse dal Consiglio Comunale dello scorso 28 febbraio, alcune delle quali portate all’ordine del giorno dalla minoranza consiliare di RitroviAmo Castelbellino. «Un dibattito vivo, a tratti anche acceso ma sicuramente collaborativo quello tra maggioranza e opposizione – fa sapere il gruppo di minoranza – il cui intento era ed è quello di sollecitare e incalzare una risposta della giunta su certe necessità e opportunità molto sentite dalla cittadinanza, quali la programmazione di una pulizia sistematica dei fossi, investimenti sulla sicurezza stradale delle cunette dei bordi delle strada e della manutenzione delle medesime, la possibilità di prevedere una casa del commiato laico, il ritorno alla possibilità di divulgazione del periodico di informazione In Comune attraverso la nomina di un nuovo Direttore editoriale, e da ultimo anche l’interpellanza relativa all’impegno di spesa dell’asilo nido comunale Il Tingolo».

Secondo quanto riferisce la Capogruppo Federica Carbonari, «c’è soddisfazione che la mozione relativa al ritorno della pubblicazione del Periodico “In Comune” sia stata accolta all’unanimità dal Consiglio Comunale, dopo aver apportato alcune modifiche che ne hanno perfino rinforzato l’impianto iniziale. E’ importante, infatti che l’Amministrazione stessa metta a disposizione della cittadinanza un servizio di informazione, rivolto anche alla fascia di popolazione oggettivamente con meno dimestichezza rispetto all’utilizzo della tecnologia necessaria per accedere all’informazione, di cui tutti hanno il diritto di usufruire.

Un particolare rammarico per il rigetto della mozione sul piano organico di investimenti per
incentivare la sicurezza stradale, che – stando a quanto riferito nella dichiarazione di voto
depositata dalla minoranza – “…”si garantisce mediante politiche, di miglioramento e di
potenziamento della viabilità, allo scopo fondamentale di incrementare la sicurezza, avviando
una politica di previsione, estesa anche negli anni, delle esigenze più pressanti …, nonché a quelle
legate al necessario reperimento di fondi messi a disposizione dagli Enti sovra-comunali preposti
alla garanzia della sicurezza sulle strade, di veicoli, come di pedoni”. Tra l’altro anche la
situazione, sollevata dalla consigliera Michela Mecarelli, relativa alla attuale viabilità di Via
Fratelli Cervi, per avere aggiornamenti sullo status quo della stessa e sulle azioni che
l’amministrazione comunale ha intrapreso per risolvere l’annosa problematica che interessa i
cittadini della via.
Sulla stessa linea permangono i dubbi della minoranza sull’attuale gestione della struttura che ospita l’asilo nido comunale Il Tingolo, per cui torniamo a ribadire che “La struttura … nel corso degli anni è stata utilizzata nemmeno per la metà della sua capienza massima, con una politica di gestione dei servizi erogati che ha comportato la ricorrente mancata copertura degli oneri relativi, per cui l’Amministrazione Comunale ha dovuto sistematicamente integrare quanto corrisposto tramite versamento delle quote di iscrizione da parte delle famiglie degli utenti, con in più fatturazioni annuali che risultano commisurate a soglie di utilizzazione della struttura medesima che fatalmente si presentano sovradimensionate rispetto all’effettiva attivazione di servizi e di prestazioni, per un numero quindi di utenti che si riscontra anno per anno necessariamente inferiore, rispetto a quello per cui vengono emessi bandi e stipulate
convenzioni con Ditte addette all’erogazione dei servizi e delle prestazioni educative. Sarebbe
forse il caso di iniziare a operare in modo tale che le prestazioni oggetto di contrattazione con
operatori esterni da parte dell’Amministrazione Comunale fossero effettivamente proporzionate
rispetto alla consistenza, registrabile anno per anno, dell’utenza per la quale esse dovranno
essere corrisposte”».

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.