Rotary Club Jesi, i misteri di Rennes Le Chateau raccontati da Giorgio Baietti. | Password Magazine

Rotary Club Jesi, i misteri di Rennes Le Chateau raccontati da Giorgio Baietti.

logo Cibariando H22
logo Pasticcere
logo Cibariando Pesce
Da sx il presidente Iencinella con il prof. Baietti

JESI – Dalla Francia all’Italia, il filo dei mille segreti. Si è svolto martedì scorso, al Circolo cittadino, l’incontro conviviale del Rotary Club Jesi: ospite Giorgio Baietti, insegnante, scrittore e studioso di luoghi e personaggi misteriosi, con una relazione dal titolo: Rennes Le Chateau: un nome di 15 lettere che vale un intero alfabeto di Enigmi.

Da molti anni Baietti tiene conferenze e incontri in tutta Italia (con puntate in Svizzera, Francia, Monte Carlo e San Marino…) e seminari presso licei e università. I suoi testi, come La Valle dei Misteri e La Dea Dimenticata, sono stati utilizzati per una serie di corsi accademici tenuti dalla prof. Marie Yvette Lignon, docente presso l’Università di Tolosa (Francia), inoltre, ha svolto diversi servizi sia in studio, sia in Francia per la trasmissione “Voyager” di Rai Due e più di venti servizi in Italia e all’estero per la trasmissione “Mistero” di Italia Uno.

Pur contando solo una manciata di abitanti – poco più di 80 –  Rennes Le Chateau ogni anno è meta di migliaia di amanti del mistero e cercatori di tesori, attirati sul luogo da un corpus leggendario creatosi nel corso di un secolo dal sovrapporsi di tematiche provenienti da ambienti culturali molto diversi. Centro delle ricerche è un presunto “tesoro” che sarebbe nascosto in paese o nei dintorni, presumibilmente ritrovato dal parroco Bérenger Saunière (1852-1917) che resse la locale chiesa di Santa Maddalena a cavallo del XIX e XX secolo.

Un mistero, sapientemente raccontato e documentato attraverso foto di viaggio e immagini, che ha affascinato e incuriosito tutti i presenti alla serata.

A far gli onori di casa il presidente del Rotary Club Jesi Egiziano Iencinella che, a fine incontro, ha omaggiato il prof. Baietti con il gagliardetto del Club e il libro “La Chiesa di San Marco, un gioiello nascosto”.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.