«Rotatoria via Don Minzoni, il muro in cemento pericoloso per gli automobilisti» | | Password Magazine

«Rotatoria via Don Minzoni, il muro in cemento pericoloso per gli automobilisti»

logo Cibariando H22
logo Pasticcere
logo Cibariando Pesce
L'incidente in via Don Minzoni avvenuto qualche mese fa

JESI –  Rotatoria in cemento di viale Don Minzoni incrocio con via Cartiere Vecchie, il consigliere comunale della Lega Marco Giampaoletti presenta un’interrogazione sull’argomento da discutere durante il prossimo Consiglio. Il consigliere ripercorre a ritroso gli atti che ne hanno consentito la realizzazione, con autorizzazione arrivata nel 2002: «Nel novembre 2005 è stata presentata una interrogazione dell’ex Consigliere Comunale Tittarelli Giuliano in quale richiedeva, perché erano stati costruiti a sostegno delle opere d’arte dello scultore Cecchi 4 muri in cemento armato, mentre si potevano trovare delle soluzioni meno costose e con una minore pericolosità verso gli automobilisti, che per distrazione o problemi di salute possono mettere a repentaglio la propria vita entrando nella rotatoria – afferma Giampaoletti -Il 1° luglio del 2019 un furgone per cause di accertamento, si è schiantato alle ore 5.30 ed è finito dentro la rotatoria in questione impattando contro uno dei muri di cemento armato ferendosi gravemente e incastrandosi tra le lamiere dell’automezzo che ha richiesto l’intervento dei vigili del fuoco impegnati per diverse ore per estrarlo e per permettere ai sanitari di prestargli le prime cure».

Considerato che «anche in altre rotatorie presenti nella città, molto spesso alcune auto o automezzi entrano all’interno causando incidenti con danni alla segnaletica e paletti pubblicitari, e sembrerebbe che le rotatorie a Jesi siano tutte sormontabili, perciò possono agevolare l’entrata nella rotatoria e accelerare la velocità – aggiunge Giampaoletti – si chiede all’Amministrazione Comunale: se l’attuale regolamento Comunale, prevede la costruzione di muri in cemento armato o costruzioni di vario tipo nelle attuali rotatorie o future; se l’attuale rotatoria costruita nel 2002 avendo queste costruzioni in cemento armato, non rispetti il codice stradale inerente alle rotatorie; se questa Amministrazione, ritiene di modificare la situazione di questa rotatoria, trovando delle soluzioni per esporre le opere d’arti, senza l’utilizzo di strutture pericolose».

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.